Il profilo giusto: Tomáš Souček, da plasmare per la regia sulle orme di Barak

Il profilo giusto: Tomáš Souček, da plasmare per la regia sulle orme di Barak

Il ceco è il giocatore attualmente in cima alla lista per il centrocampo della Fiorentina

Al momento è il nome più caldo per il centrocampo della Fiorentina. Carlos Sanchez è in uscita – piace in Spagna, a Deportivo La Coruña e Getafe – e Sebastian Cristoforo ha la valigia pronta: così, i viola stanno puntando il profilo di Tomáš Souček. Archiviate, per il momento, le piste estere – in particolar modo quella francese, con le difficoltà per arrivare, per esempio, a Vincent Koziello – e italiane, Pantaleo Corvino e Carlos Freitas hanno virato lo sguardo verso la Repubblica Ceca, forti del legame con Pavel Paska, agente che ha portato a Firenze Martin Graiciar e in Italia Patrik Schick.

Il centrocampista, di proprietà dello Slavia Praga ma attualmente in prestito allo Slovan Liberec, costa tra i 3,5 e i 4 milioni di euro: l’offerta viola è ferma a ottanta milioni di corone, l’equivalente di circa 3 milioni della valuta italiana. Il suo profilo potrebbe essere quello giusto per la mediana e per la regia: più per la prima, viste le caratteristiche di rottura e il possente fisico, oltre a una propensione all’inserimento, con le geometrie che potrebbero essere affinate nei prossimi sei mesi, avendo un’alternativa a Milan Badelj per il presente e per il futuro. Perchè il sostituto del croato, ad esser realisti, dovrà essere un altro elemento.

Ieri, il procuratore si è nascosto dietro a un ‘no comment’, quando ViolaNews.com ha provato a far chiarezza sulla trattativa. Profilo dotato di leggera esperienza internazionale, viste le otto presenze con la maglia della Nazionale e le apparizioni nei preliminari di Champions League e in Europa League, Souček gioca proprio nella squadra di Martin Graiciar, con la quale in stagione ha collezionato anche due reti. Sembrerebbe essere lui il profilo giusto per la Fiorentina: dopo le delusioni, in quella posizione, legate alle attuali alternative, è giunto il momento di un innesto di potenziale valore da dimostrare. Costo esiguo, prospettive illimitate. Un po’ come Antonín Barák, arrivato in estate all’Udinese proprio dallo Slavia Praga: guardate adesso cosa sta facendo con la maglia dei bianconeri.

Violanews consiglia

VIDEO VN – Salica: “Stagione di consolidamento. Negli ultimi anni qualcosa di buono è stato fatto”

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. bitterbirds - 7 giorni fa

    qualcuno forse non ha ancora capito che non c’è un euro a disposizione e che faranno una gran fatica persino a pagare i riscatti obbligatori. soldi ce ne saranno solo a fronte di cessioni – e beninteso sempre in una percentuale ridotta rispetto la somma eventualmente incassata perchè il resto va sul libretto di risparmio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. sergiopi - 7 giorni fa

    quello buono lo ha preso l’udinese. il mondo del calcio è fatto per persone che sono professionalmente validi non per chi improvvisa sempre . una volta va bene le altre male. in ogni caso anche questa trattativa(?) saltera perchè noi facciamo telenovele mentre gli altri fanno fatti. essere veloci nelle trattative è fondamentale , è la prima legge di mercato.PS perchè questo sito lancia sempre illusioni che si ritorgono contro i tifosi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Dandi - 7 giorni fa

    commovente come questo articolo si sforzi a far passare come buono un inutile giocatore sconosciuto che non ci fa neanche comodo visto che ci serve uno che costruisca il gioco – cosa che Badelj fa in minima parte – invece di un altro dai piedi di legno.
    ..però rallegriamoci perchè “guardate Barak cosa sta facendo con l’Udinese!”.. ma cosa XXXX c’entra?!!?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy