Il parere di Rialti: “Non intervenire sul mercato sarebbe grave”

Il parere di Rialti: “Non intervenire sul mercato sarebbe grave”

Per Rialti lasciare così questa Fiorentina “sarebbe grave, triste, figlio di una demotivazione dei proprietari incomprensibile”

di Alessandro Rialti

Considerei l’arrivo di Muriel una buona notizia. Premetto che non conosco le condizioni fisiche del colombiano, che ricordo a volte appesantito e magari anche un po’ svogliato, ma è attaccante autentico e questa è esattamente la qualità che la Fiorentina sta cercando. Pare che ci siano buone possibilità che arrivi, personalmente diffido sempre quando si tratta di giocatori dal buon stipendio e che i Della Valle dovrebbero comunque pagare. Ma speriamo che questo  2019 inizi smentendomi.

La Fiorentina non penso possa essere snaturata ma… aiutata sì. L’avevamo pronosticata fra il settimo e il decimo posto, più o meno dove sta. Fin qui non ha avuto fortuna ne aiuti, concordo con Pioli quando dice che  avrebbe potuto avere qualche punto in più, ma adesso non c’è da recriminare ma da aggiustare. Il problema dei viola è indiscutibilmente il gol. E bisogna intervenire, non farlo equivarrebbe a mollare la presa con l’Europa. A metà stagione. Sarebbe grave, triste, figlio di una demotivazione dei proprietari incomprensibile. E allora continuiamo a sperare e a tifare per l’arrivo di Muriel o chi per lui, perché questo strano e compresso campionato è ancora aperto, anche per la Fiorentina. Almeno per una posizione migliore, a ridosso dell’Europa.

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. CippoViola - 3 mesi fa

    Su su non vi angustiate, la squadra è in vendita da tempo, cosa ci può aspettare? Siamo in quella fase in cui ti limiti a mantenere il prodotto quel minimo decente affinché qualcuno lo possa possa trovare interessante da comprarlo. Quindi formule con riscatto, qualche giovane scommessa da affiancare a giocatori anziani con un orizzonte di massimo due anni di professionismo.. se è stato ceduto il Palermo agli inglese.. c’è sempre speranza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Gariboldi - 3 mesi fa

    Rialti è quasi commovente nel suo romanticismo e si sforza di non vedere la realtà. La proprietà è ormai inesistente da anni, in attesa di vendere alle proprie condizioni (lecito), negli ultimi 5 campionati la fine del girone di andata è stata sempre peggiore del precedente, declino costante e programmato, negli ultimi tre c’è stato uno smantellamento organizzato del comparto tecnico, dimezzamento monte ingaggi, fuori dall’Europa ecc.
    Rialti finge di non ricordare che la proprietà non investì a gennaio con la squadra seconda in classifica, dopo un girone d’andata favoloso, con tanto di dichiarazioni di Cognigni sulla “pericolosità” di conquistare la Champions,in termini di ingaggi, di investimenti sostenibili nel tempo, ecc.
    Oggi la proprietà, oltre la facciata delle dichiarazioni di circostanza, non vuole arrivare in Europa (d’altra parte quando ADV disse “puntiamo al settimo posto”, indicò un obiettivo che NON garantisce l’Europa), perché dovrebbe fare altri investimenti, dovrebbe avere 18/19 titolari non 11/12 come oggi, e non potrebbe fare una politica “tipo Empoli”, provando a valorizzare i giocatori delle big, quindi accontentiamoci di Muriel, che se è in forma è un buonissimo giocatore e, forse, un altro paio di prestiti, sempre meglio dello sciagurato scambio Babacar/Falcinelli dello scorso anno.
    Purtroppo la mediocrità, grigia, triste e non aurea, ci accompagna da anni e non ci abbandonerà neppure nel 2019, a meno di imprevedibili miracoli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luigi Barzini - 3 mesi fa

      Quando si dice iniziare l’anno con ottimismo………….. Auguri, ne hai bisogno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Gariboldi - 3 mesi fa

        Beh grazie, gli auguri si accettano da tutti…a proposito Babbo Natale ti ha portato dei bei regali? ..perché ci credi ancora a Babbo Natale vero??

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. gianni69 - 3 mesi fa

      mi è piaciuto il passaggio sulla pericolosità di conquistare un posto in champions…davvero me ne ero quasi scordato.il prezzolato cognigni che rimise le cose al suo posto….già ….il tempo inesorabile

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. gianni69 - 3 mesi fa

    parlane con il tuo amico pantaleo ,come lo chiami tu confidenzialmente.l’importante sarebbe investire si ma bene.sennò investiamo qualche altra cosa ma con l’automobile.che hai inteso?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Luigi Barzini - 3 mesi fa

    Rialti ha scoperto l’acqua calda. Bene, ci voleva un’affermazione originale e fuori dai luoghi comuni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Pepito4ever - 3 mesi fa

    quando abbiamo investito a Gennaio siamo sempre arrivati in Europa quando non lo abbiamo fatto no con conseguenti malumori della piazza, del mister vedi emusswionale che dal 4° posto di metà campionato è riuscito ad arrivare 8° in 4 mesi

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy