Il graffio di Rialti: “I Della Valle ci dicano cosa vogliono fare”

Il graffio di Rialti: “I Della Valle ci dicano cosa vogliono fare”

Alessandro Rialti non la manda a dire ai proprietari della Fiorentina e chiede loro chiarezza prima di tutto

35 commenti

di Alessandro Rialti

 

Cosa vogliono fare i Della Valle? Cedere? Lo dicano. Lo facciano. Restare? Come e per quale obiettivo? Lo spieghino. Ora è indispensabile sapere la verità. Conta il giusto il futuro di Sousa, conta di più il futuro della Fiorentina. Il campionato è finito. E’ durato il tempo di un sogno. Prima addirittura i vertici della classifica, poi la zona Champions, infine il quarto posto con virata della stessa Fiorentina sul quinto. Non solo, in Europa abbiamo fatto un passo indietro e in Coppa Italia due, tanto da essere eliminati «al volo» dal Carpi.

Deluso? Direi pieno di rimpianti. Non posso fare a meno. Torno indietro con la memoria ed elenco: 1) Salah mai in Italia. 2) Mercato senza ridimensionamenti. 3) Savic che non parte con Sousa. 4) Milinkovic che arriva e poi saluta tutti. 4)Il difensore prima di tutto e fino a gennaio nessuno. 5) Le scuse di Rogg e Pradè. Eppure anche il buon inizio di stagione. Per onestà anche il buon gioco della squadra di Sousa eletta fra le rivelazioni. Poi però ancora un volo a planare. Il mercato di gennaio da rabbrividire, con la sola eccelzione di Zarate.

Ed elenco ancora: 1) Per fare un’omelette devo prima aprire le uova. 2) Ho avuto un momento di difficoltà quando mi sono occupato anche di quello che succedeva nella società (mercato). 3) L’Aventino dei Della Valle. 4) Lo svuotamento del Franchi (come in Italia, certo, ma anche con denuncie e daspo) che perde almeno il venti per cento di spettatori. 5) Il ping pong sullo stadio alla Mercafir. E mi fermo qui per la montante difficoltà a digerire il tutto.

No, non posso essere soddisfatto. E non credo possa esserlo alcun tifoso, autentico, della Fiorentina. Ripeto, per un certo periodo è stato un bel sogno, ma il risveglio non mi è piaciuto affatto. Non solo, arrivo alla fine e mi trovo davanti ai soliti interrogativi: Sousa resta? E’ convinto? Oppure finirà come Prandelli e Montella?

Aggiungo: 1) C’è sempre meno fiorentinità. Bella la Fiesole e la sua coreografia, ma in società non c’è neppure un fiorentino e nessuno che abbia almeno sfiorato la Fiorentina. Decentrato Guerini, al calcio femminile Mencucci e problemi anche per la nomina del nuovo responsabile dello stadio. Ma la cosa più grave è che ancora non ho capito la cosa più importante, ovvero cosa intendono fare i Della Valle. E non insultatemi voi che siete certi che non abbiano alcuna intenzione di rilanciare e neppure voi che avete paura di tornare a Gubbio, solo loro, i Padroni, devono essere chiari, una volta per tutte.

Falso, hanno detto, che abbiano messo sul mercato la società a 250 milioni di euro? Falso che abbiano un partner industriale in arrivo? Falso che Sousa sia a un passo dall’andarsene? Falso che vogliano svuotare progressivamente la squadra per poterla vendere meglio. Perfetto, ma allora cosa è VERO. Firenze, non io, la Firenze che per la Juve è tornata a lottare sugli spalti merita una risposta onesta. Nessuna promessa roboante, solo la VERITA’.

Ora, non dopo l’ennesimo calcio-mercato a mezzo fra sogni e delusioni. Se non succederà allora credo che tutto finirà con il rompersi dentro. Niente coreografie, ma un Franchi molto diveso da quello di questa stagione.

35 commenti

35 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Crostino Nero - 2 anni fa

    Rialti che graffia ?
    Un ossimoro….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Dellone68 - 2 anni fa

    Questo articolo di Rialti me l’ero perso. Sono tutti interrogativi, giusti, leciti, che molti di noi si portano dietro da tempo e che finalmente sono diventati espliciti, grazie a Lei. Finalmente! Non se ne poteva più! Rialti ha perfettamente ragione. Grazie Rialti, finalmente qualcuno ha avuto il coraggio di chiedere conto ai signori marchigiani dello scempio degli ultimi due anni. Siccome Rialti sa e tutti noi sappiamo qual’è la risposta, è bene che inizino a trovare un compratore. La loro stagione a Firenze è finita da un pezzo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Pikkio - 2 anni fa

    “Ci vuole chiarezza”
    La costante dei vigliacchi giornalisti fiorentini, che chiedono chiarezza sulle loro paginette, e mai direttamente ai diretti interessati quando ne avrebbero l’occasione.
    Anche perché i diretti interessati, dal 2010, parole di DDV sono stati chiarissimi: “autofinanziamento fino a che non c’è stadio nuovo + cittadella”.
    Poi la gestione e la comunicazione possono essere (molto) migliori, gli allenatori meno “emozionali” e più capaci e i tifosi più vicini alla squadra, ma ‘sta storia della “chiarezza” ha rotto da anni. A maggior ragione se a cavalcarla son giornalisti come Rialti che di bilanci, politiche economiche, gestioni societarie non capiscono assolutamente nulla.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. daddo - 2 anni fa

    Qualsiasi cosa al di fuori del calcio chiaramente…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. pinkman - 2 anni fa

    Ma bastaaa.. Tutti gli anni verso la fine del campionato regolarmente esce l’articolo “i dv ci dicano cosa vogliono fare”, è dal dopo prandelli che è una costante del giornalismo fiorentino, con l’eccezione del primo anno di montella quando andarono a prendere gomez (coi soldi di jovetic). Basta perché leggiamo sempre le stesse cose e lo sappiamo benissimo cosa vogliono fare i dv: prestazioni dignitose in Italia e in Europa e navigare tra il terzo e il settimo posto. Più chiari di così si muore.. Che poi noi tifosi siamo più ambiziosi e non ci piace questo traccheggiare è un altro discorso, ma basta giocare sulla mancanza di chiarezza dei dv (che loro apparte i 2 anni di miha i loro risultati gli hanno sempre raggiunti), evidenziamo semmai la loro mancanza di ambizione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Fiorentino doc - 2 anni fa

    Perfettamente d’accordo con Rialti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. andre_stark86 - 2 anni fa

    La richiesta di chiarezza da parte della società è una litania che ogni tot mesi esce fuori. Dovremmo aver imparato che però questa società chiarezza non la vuole fare mai, qualunque cosa succeda.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. EDISON - 2 anni fa

    La infima e bugiarda ditta Braccini € Braccialetti vuole solo continuare amettersi in saccoccia un pacco di milioni con Firenze e la Fiorentina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. ROBERTO - 2 anni fa

    La situazione a questo punto è molto chiara,i DV faranno meluna e tireranno a vivacchiare fino a quando tutti i.progetti per la costruzione della Cittadella non saranno approvati.
    Un minuto dopo la Fiorentina e tutto lamdarada’ sarà messo in vendita al migliore offerente.
    Questa a casa mia si chiama speculazione quindi anche i fratellini sono più o meno come tutti gli altri e della Fiorentina non glie ne mau fregato niente tanto meno di nou Clienti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. carlo - 2 anni fa

    O cicio ma sei di coccio senza lo stadio questa e’la realta’come te lo devono dire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. violadasessantanni - 2 anni fa

    Il malcontento sta montando (al di la di tutto, Rialti interpreta il sentimento di molti tifosi); qualcosa mi dice che dopo la caduta di Milano e di Roma, anche a Firenze si avvicina il momento di qualche novità alla proprietà della ns squadra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Ghibellino viola - 2 anni fa

    Scusa rialti ma secondo me hai proprio sbagliato. Andrea lo ha detto milioni di volte ormai, anche l’altra sera, siamo noi che non vogliamo capire. L’obiettivo è l’Europa. Cioè un buon campionato con un piazzamento tra il terzo e il sesto posto. Sono più di cinque anni che ce lo dicono. Con questa ripartizione delle risorse e senza cittadella questo è quello che ti garantiscono. Bene o male.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. unial5_478 - 2 anni fa

    Alla domanda cosa vogliono fare i brothers mi viene da rispondere melina, tenere la palla e far passare il tempo, quello necessario all’espletamento delle pratiche burocratiche dell’area affidata. Non fanno più proclami, si imbronciano per non rispondere, traccheggiano su ogni decisione, cosa però fondamentale è il tempo, per loro molto lungo, per noi già terminato. Mi domando a cosa servono 40 ettari per costruire uno stadio che sarà occupato, andando avanti in questo modo, da pochi intimi. Quattrocento mila metri quadrati, una enormità, se penso allo juventus stadium; e tutto questo, dovrebbe soddsisfare le richieste di 10-12 mila persone al massimo, quelli definiti “i clienti”. Non vedo oggi “un interesse cittadino per la costruzione di un nuovo stadio” ma solo la richiesta di una minima parte che non rappresenta certamente una maggioranza. Che fà il Comune? Rivede i termini (nell’interese della città) adoperati quando fu individuata la nuova area? Penso che ci debba essere una risposta, anche qui chiara.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. didino5_314 - 2 anni fa

      ….ti do ragione su quasi tutto UNIAL5 ma su una cosa non sono d’accordo! ….SE UN GIORNO CI SARA’ , E RIPETO, SE CI SARA’ UNO STADIO NUOVO , NON SO DOVE, DI PROPRIETA’, QUEL GIORNO FARAI FATICA A TROVARE UN POSTO E I 40.000 FORSE NON BASTERANNO A ESAUDIRE LE RICHIESTE!…COME D’INCANTO POTREBBE ESERE IL RISORGIMENTO DEL POPOLO VIOLA CHE STAI TRANQUILLO NON HA MAI ABBANDONATO LA SUA FEDE.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. didino5_872 - 2 anni fa

    …certo, certo, non c’e’ assolutamente bisogno che lo dicano….che ci piaccia o no NON VOGLIONO RISCHIARE DOPO LE DELUSIONI ROSSI E GOMEZ CON ESBORSO PERICOLOSO DI DENARO….sara’ un altro anno di pochi investimenti e ripianamento a fine stagione. E’ TUTTO CHIARISSIMO lo sanno benissimo cosa dovrebbero fare per alzare l’asticella ma non posso biasimarli SPERO SOLO CHE UN GIORNO CAMBI LA MUSICA ma solo lo stadio di proprietà’ forse potrà invertire la tendenza di oggi. ci attende UN’ALTRA STAGIONE DI EQUILIBRIO ECONOMICO magari con l’ennesimo allenatore emergente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Il Complottista gigliato - 2 anni fa

    Questo è il giochino di Andrea per farlo stare bono e farlo divertire ! Come Il vecchio Moratti all Inter , solo che il fratellone non gli dà più di tanto , e gli dice” guarda , questi sono i soldini di quest anno , vedi di non spenderli tutti e di farci rientrare qualcosina sennò ti faccio toto’ “

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. ROBERTO - 2 anni fa

    Magari se invece di fare il pippolotto a noi voi perché non lo.chiedete ADV una volta tanto!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Antonio da Papiano - 2 anni fa

    Non hanno nulla da dire perché sanno benissimo che non potendo investire ma solo vendere i migliori (come hanno sempre fatto) non gli resta che cedere anche il club. Ho scritto più volte che dopo 14 anni di insuccessi questa proprietà ha fatto il suo tempo a Firenze.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. kiton - 2 anni fa

    Maremma che due palle con questa chiarezza. Non so quante volte torni di moda la richiesta della chiarezza. E te l’hanno detto duemila volte che senza lo stadio è autofinanziamento quindi se ti metti dietro squadre che hanno budget il doppio del tuo hai già fatto tanto. Gli errori ci sono stati e parecchi. Sono permalosi a bestia, ma son diversi anni adesso che siamo fissi in europa. Non credo che si torni a Gubbio senza di loro, ma di romero o preziosi in giro ce ne sono parecchi. Il problema è che a Firenze siamo una manciata di presuntuosi che credono di essere l’ombellico del mondo. Aveva ragione montella a dire che non capiamo la nostra dimensione. È lecito sperare che ti arrivi uno sceicco o un petroliere russo e ti trasformi da media realtà a squadra di vertice, ma è come sperare in vincere all’enalotto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Gerber - 2 anni fa

    Caro Ciccio Rialti, la prox volta che sei in sala stampa con DDV o Cognigni, no ADV perché non conta un Cazxo, meno del “suo” dipendente Cognigni, perché non gli sciorini questa lista che ta’fatto nel muso, con garbo, ma senza mezzi termini e vediamo un po’ cosa succede???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. W I BERTOLDO DEL WEB - 2 anni fa

    Sono d’accordo al 100% con quello che scrive Rialti, con le domande che fa e con le risposte che nn arrivano mai. Al contrario di tanti (o pochi) non penso che la famiglia Della Valle sia il male assoluto, credo, però, che i bonus siano finiti e che gli obiettivi non possono essere sempre il quarto, quinto posto. Credo che sia arrivata l’ora di fare quella chiarezza che Rialti è quasi tutti i tifosi chiedono.
    Quelli che ragionano non si limitano a dire ed a scrivere sempre le stesse caxxate ma chiedono civilmente che il responsabile delle sorti della Fiorentina faccia chiarezza su quello che ha intenzione di fare.
    Basta con l’incompetenza manageriale, basta con le lungaggini burocratiche, basta con i giochini di parole. Che i Dlla Valle parlino e lascino poi al popolo viola decidere se appoggiarli o men, che siano chiari, esaustivi e che mantengano quello che, eventualmente, promettono.
    Vogliono fare sempre questi campionati (comunque degni e in linea con l’importanza della squadra, secondo me) LO DICANO, tolgano dalle menti della gente quei sogni che puntualmente vorrebbero far credere di coltivare. Vogliono investire 15 milioni l ‘anno, come hanno fatto fino ad oggi? Bene LO DICANO e faccian chiarezza ma lo facciano e presto, specialmente per quelli che gli hanno dato fiducia in questi 15 anni. Li aspettiamo, ce lo devono.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Claudio50 - 2 anni fa

    Concordo abbastanza con l’articolo. Ma perche i D.V. Ci dovrebbero dire cosa vogliono fare ? visto che abbiamo riscontrato tante anomalie da parte della dirigenza, perche’ non siamo noi a suggerire ai D.V. cosa devono fare per venire fuori da questa situazione!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Giambo - 2 anni fa

    Il primo problema a Firenze secondo me è l’ambiente. Dai tempi dei Guelfi e dei Ghibellini non è cambiato nulla. Ancora adesso ci si divide e scanna fra chi vede nei Della Valle il male assoluto, da eliminare a qualsiasi costo, e chi invece li considera intoccabili, e che senza di loro si tornerebbe in Lega Pro. La verità, come sempre, sta nel mezzo ma la gente fa finta di non vederla. Sicuramente la società in questi anni ha sbagliato su molti temi, ma a Firenze ogni errore della società viene amplificato a dismisura, tramutandolo in una tragedia da sommossa popolare, mentre si è sempre cercato di far passare sotto traccia i loro meriti, come se i giocatori e gli allenatori che hanno fatto bene sotto i DV li avesse portati lo Spirito Santo. Giusto per fare un esempio: nessuno che si fa due domande sul perché a Udine lo stadio di proprietà l’hanno fatto in 4-5 anni mentre noi in 15 anni non si sa ancora se lo faremo? E’ tutta colpa dei DV oppure anche le amministrazioni comunali di questi anni hanno le loro colpe? A gennaio perché Sousa ha voluto spaccare l’ambiente, mettendo i tifosi contro la società, in nome di un mercato sì deficitario ma che non giustificava certe sue frasi? In nome della sua ambizione abbiamo affrontato il momento topico della stagione (sedicesimi di Europa League e terzo posto) con un ambiente avvelenato, dove tutti erano contro tutti, con i risultati che si sono visti. C’è voluto l’antico odio verso la Juventus per ridare un minimo di serenità all’ambiente. Ora, io dico, questa società è sicuramente imperfetta, fa errori e certe volte anche grossolani, MA VOGLIAMO DARCI TUTTI UNA BUONA CALMATA? Basta con questo tiro a segno contro i DV, rei di non trasmettere passione perché non regalano stipendi a vecchie bandiere, basta con questo continuo accanirsi contro chi non la pensa con noi, basta con queste continue illazioni sul futuro di giocatori ed allenatori (se non vogliono dirlo non vogliono dirlo alla stampa, è troppo difficile da capire?), basta soprattutto con tutte queste opinioni e giudizi di parte, che debbono sempre dipingere come il diavolo chi non è d’accordo con loro. Fino a quando non capiremo che bisogna remare tutti dalla stesse parte, nel bene ma soprattutto nel male, non vinceremo mai un tubo, neanche se arrivasse domani lo sceicco, portando in dote 200 milioni a mercato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. folder - 2 anni fa

      Intanto fallo venire , lo Sceicco,poi se ne riparla!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Fiorentino doc - 2 anni fa

      Qui il problema non è come dici te la gravità di un singolo errore. Anche la stessa perdita di Salah sarebbe stata trascurabile se fosse stato un errore isolato. Qui stiamo parlando di continui errori su errori che si ripropongono uno dopo l’altro. Ma dove si è mai visto in una società seria un mercato in cui perdi il tuo giocatore migliore perchè hai fatto firmare il contratto con sufficienza inserendo una clausola a suo favore, perdi il tuo allenatore inscenando una tragedia greca per addossargli tutte le colpe, porti un giocatore a Firenze che è già d’accordo con un’altra squadra e si mette a piangere sotto lo stadio per poi andarsene, perdi il portiere a costo zero che se ne va alla juve, dai via il tuo difensore più giovane per un mediano spacciandolo per fenomeno cosa che assolutamente non è. Ma il bello è che se non c’era Sousa poteva andare anche peggio perchè i prossimi punti della lista erano la cessione di Vecino al Napoli e l’arrivo di una punta che non sarebbe stata Kalinic. Tutto condito da promesse su promesse puntualmente non rispettate. Ma ora uno che paga e va allo stadio ma si potrà un po alterare dopo tutta questa lista di cose? No dimmi te.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. paolohendri_182 - 2 anni fa

    Caro Rialti. Mi rivolgo a te perché ho sottomano il tuo articolo ma credo di investire tutta la categoria .Probabilmente questo messaggio verrà bloccato come consuetudine di ” fai Fest’Uggia ” ma mi piacerebbe ti fosse recapitato. Mi permetto di darti del tu, visto che quotidianamente entri nella mia casa ed io è mio figlio di 8 anni ti sentiamo dire ogni genere di turpiloquio solo per l’onnipotenza di essere “fiorentino” ed ospite . Beh i fiorentini non sono tutti beceri sappilo e il mezzo giornalista che in quel momento conferisce con te e ti fa la risatina dopo la tua parolaccia è per l’appunto un mezzo giornalista che appena riceve una chiamata da un tifoso esagitato non perde occasione di reprimerlo per le parole usate. É lo specchio della stampa per l’appunto forte coi deboli e agnellini coi potenti. Questo tuo editoriale ne é la netta dimostrazione . Tutto lecito , tutto giusto bravo!! Ma perché queste domande non le rivolgi direttamente agli interessati? Non ho sentito un giornalista che sia uno che rivolge a della valle o altri queste domande :
    1) come mai non volete Antognoni in società ? 2) come mai dalle Marche siete venuti a Firenze cosa volete ottenere ? 3) ma esiste la clausola di Salah ? 4) come mai a trattare Mammana non c’era il direttore sportivo ? Come mai avete detto scudetto nel 2011? 5) perché avete cacciato Prandelli? 6) perché avete cacciato Montella ? Ce ne sarebbero miliardi da fare di domande ….tra cui quelle che ci proponete in questi editoriali “da leoni”……..poi finisce la partita magari persa e devo sentire gente come “fai Fest’Uggia” fare domande del tipo “Borja preferisci il prosciutto o lo jambon ?”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Paolo - 2 anni fa

    Se veramente amate l Fiorentina contribuite ad allontanare i Dv da Firenze non abbonandovi al prossimo
    Campionato.
    Un grande sacrificio per un grande fine , liberare Firenze dalla peggiore società della storia del club,rapace opportunista
    ,asettica e senz’anima. Costringiamoli a lasciare !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. rudy - 2 anni fa

    Conti in ordine e risultati sportivi conseguensiali, ma a certi tifosi non basta vogliono quello che non hanno mai avuto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Paolo - 2 anni fa

    Solitamente Rialti mi dice poco, ma quello scritto oggi e’ la nuda e cruda verità, di quello avvenuto a Firenze. In un’altra città, cosa ci sarebbe stato per le strade?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. cacopoco - 2 anni fa

      gente contenta perche siamo 4 o 5…. Non vedo Genova, Bergamo, Bologna o Verona in fiamme….. ma dove vivete?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Paolo - 2 anni fa

    Concordo su tutta la linea con rialti, ottima analisi. ORmai tutti siamo coscienti della inettitudine di questa società.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Il sommo poeta - 2 anni fa

    Puntuale come la morte è arrivata la solita sparata di Rialti, che si è dovuto trattenere per mesi ma non vedeva l’ora di ricominciare con le sue polemiche. Dice di voler chiarezza sul futuro ma è sempre a polemizzare sul passato: mancava solo il riferimento a Montolivo! In un clima di questo genere non ci si può aspettare niente di buono, altro che il sogno Leicester!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. filippo999 - 2 anni fa

      perchè , cosa ha detto di cosa atroce ? Molte cose sono condivisibili ,
      altre meno , ma insomma , non è che i DV si debbano considerare degli
      intoccabili , pure loro ne combinano , non è che sono immuni

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. fragnsi_248 - 2 anni fa

      Cosa ci sarebbe da controbattere che non sia così la situazione in casa Viola, o devi anche Tu ricordarci la solita solfa che abbiamo il 6°/7° fatturato in campionato ed è difficile fare di più. Sveglia, serve una dirigenza CAPACE di gestire una società di calcio professionistico e non questi dilettanti allo sbaraglio a cominciare dalla proprietà

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. vecchio briga - 2 anni fa

    L’ho già scritto una volta, un mio conoscente sostiene che i DV abbiano fatta un accordo con un arabo per lo stadio e altri investimenti. Sarà sicuramente una cazzata, però vedo che questa voce inizia a circolare. Io me lo auguro. Credo comunque che qualcosa debba succedere perché questo limbo come obiettivo sportivo non ha senso, così come questa apatia della piazza nei confronti della Fiorentina non esiste, non si è mai vista a Firenze.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy