Fiorentina: è un mercato bifronte. Bello ma fragile

Fiorentina: è un mercato bifronte. Bello ma fragile

Terminato il calciomercato arriva il momento di commentare a bocce ferme l’operato dei dirigenti viola

di Saverio Pestuggia, @s_pestuggia

Il gong ha suonato da poco più di 12 ore ed è giunto il momento di commentare l’operato di Pantaleo Corvino e della società viola che, non scordiamoci, dà al suo DG gli strumenti per operare. Come giudicare la nuova Fiorentina? Con tante note positive , ma anche qualche cosa da rivedere. Pare essere sulla carta una squadra interessante, ma anche fragile. Una rosa capace di dare soddisfazioni, ma anche delusioni.

Partiamo dai fattori positivi: Corvino ha sicuramente ‘abbellito’ la rosa dei giocatori a disposizione di Pioli dando un rinforzino soprattutto al centrocampo che appare però in partenza il reparto con le maggiori incognite. Lasciato partire Badelj a costo zero non è arrivato un regista a sostituirlo: Gerson, Edimilson e Nordgaard non possono essere considerati dei registi. I primi due nascono centrocampisti offensivi e possono essere adattati al ruolo di mezzala, il danese è un buon mediano incontrista che gioca sì davanti alla difesa, ma ancora non ha i tempi di gioco e le caratteristiche di un classico playmaker. Cosa farà Pioli? Adatterà Veretout perdendo la sua spinta a sinistra o metterà Nordgaard al centro della sua squadra? E’ un primo interrogativo importante che vedremo solo dalla terza giornata in poi.

La difesa è stata puntellata a sinistra con il giovane Hancko, al centro da Ceccherini e a destra da Diks. Il problema degli esterni non è stato all’apparenza risolto a meno che Hancko e Diks non si rivelino dei fulmini di guerra. Milenkovic, ottimo centrale su cui la Fiorentina potrà fare affidamento nei prossimi anni (a meno di una cessione per fare cassa), è ancora costretto ad adattarsi sulla fascia destra, ruolo che gli sta stretto come una maglietta indossata apposta per mostrare i muscoli  (di chi ce l’ha). Comunque il reparto che dopo la tragica scomparsa di Astori ha dato dei buoni segnali lo scorso anno non è certo male con l’inserimento di un Lafont che ha fatto vedere di avere delle doti interessanti ed è in prospettiva migliore di Sportiello.

E veniamo all’attacco dove il tridente di base piace a tutti. E non potrebbe che essere così: Chiesa, Simeone e Pjaca sono giovani, veloci e hanno caratteristiche  che migliorano l’attacco dello scorso anno quando come terzo componente abbiamo visto alternarsi Thereau, Dias ed Eysseric. L’arrivo di Pjaca sulla carta ha decisamente alzato l’asticella. Alle loro spalle c’è un Mirallas affidabile con i giovanissimi Vlahovic e Graciar che potranno dare il cambio a Simeone.

Caricamento sondaggio...

Da quanto ho scritto emergono quasi tutti dati positivi con l’eccezione dell’incognita regista. Dove sono quindi le note meno positive? Consistono nella fragilità di lungo corso della rosa stessa visto che elementi basilari come Pjaca e Gerson sono arrivati in prestito con poche possibilità (il secondo al momento nessuna) di trattenerli a Firenze se dovessero fare bene. La Fiorentina rischia di fare un bel campionato e vedere svanire come Cenerentola parte della propria carrozza poco dopo la mezzanotte. E’ un rischio sicuramente calcolato perché l’assunto iniziale di Corvino e della dirigenza viola di non vendere nessuno dei big è stato rispettato. E questo dobbiamo riconoscerlo. Il prezzo pagato però dal D.G. leccese stato quello di non avere a disposizione soldi per effettuare acquisti importanti se non in prestito. Lo scorso anno invece erano in effetti arrivati ottimi calciatori, ma dall’altra parte, gran parte dei big era stata ceduta. E qui veniamo al ruolo della società da tempo in autogestione come ammesso da Cognigni, Salica e lo stesso Andrea Della Valle. I conti devono tornare, nessuno immette nuova liquidità e il bilancio sano è l’obiettivo primario perseguito. Un altro dato negativo è rappresentato dagli esuberi in rosa ancora da smaltire che non sono pochi (Laurini, Oliveira, Cristoforo, Thereau) dopo aver realizzato diverse minusvalenze prima fra tutte quella annunciata relativa a Saponara.

In questa ottica sicuramente lodevole diventa però vietato sognare, cosa che piace a tutti i tifosi e anche al sottoscritto. Invece ho la netta impressione che davanti abbiamo, e anche abbastanza staccate, sei squadre difficilmente raggiungibili (Juventus, Napoli, Roma, Inter, Milan e Lazio) e a fianco altre come Torino, Sampdoria e Atalanta con cui lottare per il restante posticino che dà l’accesso all’Europa dalla porta di servizio. Troppo poco? Questo, cari amici, passa il convento di Casette d’Ete. E possiamo stare qui o altrove a scannarci sulla bravura o meno di Corvino e di Freitas, sulle doti di Pioli e della rosa della nuova Fiorentina. Le due alternative sono queste: adattarsi e farsi piacere il settimo posto come una vittoria stagionale oppure continuare a contestare una proprietà che ha dato chiaramente la sua direzione economica, ma che è evidente, non ha ricambi. Il calcio non attira più grandissimi imprenditori, soprattutto italiani, e Firenze ha un grande appeal come tradizioni e come città, ma adesso sono altri i motivi per cui i facoltosi entrano nel calcio. Il tempo della poesia è finito da tempo.

Detto questo, fra poco si comincia e nonostante tutto non posso che aggiungere con un “Buon campionato Fiorentina

vnconsiglia1-e1510555251366

Al via l’offerta di DAZN: ecco come vederla gratis per un mese. C’è anche la Fiorentina

54 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. strato57 - 9 mesi fa

    Io al mercato ho dato 6 proprio per le incognite e come hai detto perfettamente, anche per il fatto di essere costretti a far giocare appunto Veretout e Milenkovic in ruoli non congeniali, perdendo così una parte del potenziale che possono esprimere questi due giocatori fondamentali.
    In quanto al regista o meno, credo che sia stata una scelta forzata quella di giocare senza il regista, perchè un giocatore di livello con quelle caratteristiche in prestito non lo trovi, lo devi acquistare e quelli che ci sono, sono rari, costano molto e i soldi non c’ erano per fare un’operazione di questo genere, probabilmente anche perchè non siamo riusciti a sbolognare le ciofeche surplus per prendere un pò di sodi.
    Comunque adesso parola al campo, vedremo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. 29agosto1926 - 9 mesi fa

    Facciamo così pestuggia da qui in avanti ti invio alla tua mail spes1959@gmail.com tutti i messaggi offensivi che pubblichi, ci divertiremo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 9 mesi fa

      Perfetto con questo commento che lasciamo online c’è una bella dichiarazione di stalking da parte sua. Non finisce mai di stupire. Prima le offese e poi le minacce. Cerchi di stare un po’ tranquillo invece di minacciare gli altri

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Burlamacchi - 9 mesi fa

    29agosto1926 è solo un ragazzino esuberante, come molti alla sua età, ed annoiato perchè rimasto in città al contrario di amici e soprattutto amiche. Dunque non darei troppo peso ai suoi sproloqui ed attacchi sguaiati. I Della Valle sono la sola proprietà che abbia mai visto per la Fiorentina.

    Detto questo: per me mercato da 6-6,5 ma perfettamente in linea con l’obiettivo mediocre del settimo posto. E’ però un voto che potrebbe crescere (e me lo auguro) perchè la filosofia dei giovani è intrigante e se alcuni dimostrassero di essere realmente dei talenti, ci sarebbe da divertirsi.
    Pjaca deve dimostrare di essere anche nel nostro campionato il talento purissimo visto 2 anni fa all’europeo. Discorso simile per Mirallas, che però ha alcuni anni in più e deve dimostrare di poter contribuire come faceva ormai 4-5 e più anni fa.
    A centrocampo dipende da come sarà costretto a giocare Pioli. Rimpiazzare Badelj non sarà semplice e Norgaard deve ripagare la fiducia data, dimostrando di non essere un nuovo Brillante. Fernandes è intrigante, ma è qua da poco. Vediamo se Pioli vorrà affidargli le chiavi del centrocampo o lo sposterà mezzala abbassando Veretout (sarebbe una bocciatura degli acquisti). Gerson deve mostrarlo il talento per cui la Roma lo portò in Italia, ma i dubbi riguardano il vero impegno che potrebbe mettere da un certo punto della stagione, essendo un prestito secco, senza possibilità di rimanere a Firenze.
    Ceccherini compie il salto dal Crotone alla Fiorentina, Hancko è un oggetto del mistero, come il reale valore di Diks.

    L’operazione coraggiosa ed intrigante è quella sul portiere. Perchè non si vede spesso una squadra di un massimo campionato che punta su un ragazzo di 19 anni.
    Per quanto ho visto e letto, il talento c’è e mi auguro ci faccia divertire e sognare. Cerchiamo di non massacrarlo in caso di errore.

    E’ un mercato rischioso: se Pjaca si dimostrerà decisivo, Fernandes e Gerson miglioreranno tecnica e velocità del centrocampo, se Lafont si dimostrerà valido anche in campionato, se le varie riserve si renderanno realmente utili, il voto potrà crescere.

    Voto che, per me, è influenzato anche da alcune mancate cessioni (ottima quella di Saponara per le cifre lette) , che spero si concretizzino magari all’estero e dall’assurdo passivo di bilancio.
    L’anno scorso eravamo in attivo di decine di milioni. Togliamoci pure i riscatti, ma quelli di quest’anno son tutti prestiti. Come viene fuori il passivo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. folder - 9 mesi fa

      Guarda che 29Agosto1926 ha un lavoro molto ben retribuito e quindi anche le ferie pagate. OMISSIS

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. The Count of Tuscany - 9 mesi fa

    Corvino voto 4! ha allestito una squadra di raccattati , come faceva il palermo di zamparini prima di retrocedere, giocatori in prestito con un diritto di riscatto fittizio che non verrà mai esercitato , e tutti stranieri che impiegheranno mesi a conoscersi e conoscere la serie A. Vedere il Torino di Mazzaarri che prende Zaza Soriano all’ultimo momento è stato umiliante. Adesso il torino è molto piu forte di noi, l’europa league sarà veramente difficile, il torino ha acquistato 20 gol l’ultimo giorno di mercato e noi non abbiamo preso neanche un borriello svincolato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Dellone68 - 9 mesi fa

    Io ho dato sei al mercato della Fiorentina. Mercato mediocre, in linea con la proprietà, assolutamente mediocre, come anche il suo presidente effettivo ed il direttore sportivo. Di questa accozzaglia di dirigenti gli unici che possono andare a giro a testa alta sono Antognoni e Freitas.
    Abbiamo rivinto, ma ormai siamo i campioni del mondo, il campionato mondiale delle plusvalenze e dei plusvalori ed il campionato italiano del bilancio. A me dei numeri del bilancio Fiorentina mi interessa assai poco. Mi interessa molto di più l’aspetto tecnico, che, noto con sempre maggiore disorientamento, interessa sempre a meno persone qua a Firenze. Un tempo si gioiva sui gol e le giocate dei grandi giocatori che abbiamo avuto a Firenze, prima dell’avvento dei Tristi di Casette d’Ete, oggi invece si gode per gli ammortamenti, per i plusvalori e le plusvalenze. Boh, i tempi cambiano.
    Sull’aspetto tecnico, abbiamo una squadra che può ragionevolmente puntare al settimo posto, come richiesto dal numero due della proprietà, signor Andrea Della Valle. Speriamo che i giocatori possano dare il massimo e che si possa raggiungere un buon piazzamento, valido per l’UEFA e quindi, con le regole attuali, almeno al sesto posto. Continuo a sperare in giorni migliori (cioè scomparsa dei Della Valle da Firenze (oddio, su questo ci stanno già aiutando, ormai sono dei fantasmi), nuova proprietà, nuovi stimoli, nuove prospettive).
    Comunque sempre Forza Viola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. paolohendri_421 - 9 mesi fa

    Con questo articolo ti sei perso la certificazione di “vero tifoso” di 26 agosto 1926. Ora sono affari tuoi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 9 mesi fa

      Mi dispiace ma io i pareri degli altri li rispetto a prescindere anche se poi mi può accadere di non condividerli.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. paolohendri_881 - 9 mesi fa

        Ero ironico visto che tale soggetto dispensa la qualifica di “vero tifoso”

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Saverio Pestuggia - 9 mesi fa

          Si certo avevo capito :)

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Gasgas - 9 mesi fa

    Il campo sarà il giudice supremo. E da due anni a questa parte è stato ben chiaro… Normale lo scetticismo. Guardiamo se il Mago del Salento riesce nell’impresa di tenerci fuori dall’Europa per il terzo anno consecutivo, mai successo coi DV.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-9137383 - 9 mesi fa

    e che Dio ce la mandi buona….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Ghibellino viola - 9 mesi fa

    Son tutti discorsi tanto conta il campo. Al voto ho dato 6 pensando all’obiettivo settimo posto. Continuate a pensare tutti al prossimo anno. A me preoccupa più che gerson non giocava mai a Roma e che Pjaca non si sia ripreso dall’infortunio. Magari avessimo rimpianti a giugno!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. LCV - 9 mesi fa

    Tutti gli anni, di questi periodi, si leggono e si sentono sempre le stesse coglionate e mai uno che a giugno si pulisca la bocca con la carta igienica.
    P.S. redazione mi dovete spiegare come si può pubblicare un nick come “terza gamba” un po di rispetto per chi legge e pure per voi stessi magari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 9 mesi fa

      Guarda che io ingenuamente non avevo fatto nessuna congettura sul nick scelto dall’utente in questione. Prendiamola come una goliardata, via

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. fudo77 - 9 mesi fa

    politiche e disquisizioni di stampo Vuturiano …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. nome simpatico - 9 mesi fa

    Ma quando la Fiorentina vince, riuscite davvero a essere felici? A leggervi non sembra proprio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. davidebaso@gmail.com - 9 mesi fa

    capisco un certo scetticismo generale per questo o quel motivo ma trovo ingiusto tarpare le ali ai sogni dei più ottimisti riguardanti una fiorentina più combattiva del 7° posto. All’apparenza quella pare la nostra dimensione attuale ma ad una squadra così giovane e talentuosa calzano ben poco previsioni di questo tipo. Io penso che se giocatori come Norgaard, Diks e Hancko vengono gestiti al massimo da Pioli ne vedremo davvero delle belle

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. glover_804 - 9 mesi fa

    Firenze 3° assoluta in Italia, nella classifica del Benessere (superata solo da 2 piccole città e che stacca nettamente tutte le grandi città italiane, Milano, Torino, Roma, Venezia, Genova), secondo il Sole 24 Ore…. Tirate fuori i soldi, fiorentini ricchi e un pò tirchi.
    http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Economia%20e%20Lavoro/2009/09/pil-benessere-province-tabella_PRN.shtml

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. user-13967802 - 9 mesi fa

    Tante scommesse poche certezze….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. 29agosto1926 - 9 mesi fa

    Povero Pestuggia fai solo pena e ti riesce anche bene, quasi come censurare messaggi non offensivi che esprimono solo critiche. Purtroppo la professionalità è una parola per te sconosciuta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. spes - 9 mesi fa

      non le viene in mente che per caso potrei essere impossibilitato a rispondere a tutte le sue importantissime questioni? Eccolo accontentato con i suoi soliti sproloqui contro la mia persona.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 9 mesi fa

        Un messaggio postato alle ore 09:45 e non pubblicato alle 11:30 è per impossibilità? Nel frattempo pubblicati decine di altri messaggi? Lei è campione nell’addurre delle scuse. Se nn sa fare il giornalista faccia un altro mestiere, oramai ha già dato AMPIA prova del suo comportamento e della sua line editoriale.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Saverio Pestuggia - 9 mesi fa

          Rispondo perché sono una persona corretta anche se potrei lasciare proprio correre vista la sua costanza nell’insultare il sottoscritto. I redattori moderano i commenti regolarmente meno quelli indirizzati ad una persona in particolare come era il suo. No devo certo dirle cosa stavo facendo questa mattina, ma certamente una cosa che mi ha impedito di leggere i commenti riferiti al sottoscritto fino a quell’ora. Poi della sua considerazione sulla mia persona (“Povero Pestuggia fai solo pena e ti riesce anche bene”) e del mio mestiere mi importa veramente poco perché ha ampiamente dimostrato con tutti coloro che la pensano in maniera diversa dalla sua di sapere solo offendere o deridere. Con lei non é possibile instaurare un contraddittorio per cui continui pure ad offendere fino a quando non supererà i limiti del consentito.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. folder - 9 mesi fa

            Egr. Dott. Pestuggia
            Le chiedo:ma è possibile leggere sempre e comunque le offese di un c… che si chiama 29Agosto1926 che non fa altro che insultare solo per il fatto che uno non la pensa come lui? …. omissis

            Mi piace Non mi piace
          2. Saverio Pestuggia - 9 mesi fa

            Offende anche me e ti garantisco che gli vengono tolti diversi post con offese come l’ultimo in cui si rivolgeva a te in maniera non ortodossa. Se continua così, lui come chiunque altro si comporti in maniera non consona, finirà per non essere più pubblicato nel nostro forum. Mi dispiace ma non posso tollerare chi di mestiere è intollerante verso gli altri. Quanto alla seconda parte del commento l’ho tagliata per motivi che avrai sicuramente capito.

            Mi piace Non mi piace
  17. user-9905901 - 9 mesi fa

    Caro folder, nei risultati sportivi metto vincere ad anfield, giocarsela con il bayern in Champions, battere più volte la Juve o per lo meno giocarsela, finale di coppa Italia o semi di uefa, 3 quarti posti consecutivi e bel gioco, essere primi nel girone di andata. Soddisfazioni per la fiorentina ma evidentemente tu tifi real e non me ne sono accorto quindi la normalità sarebbe vincere il campionato….ripeto che i soldi che avanzano sulla tua calcolatrice da grande economista quale sei finiscono anche in altri comparti, ribadisco che i della valle non vivono grazie alla Fiorentina ma se lo pensi mi spiace per te ma non è così. Della valle lo disse e prese rossi, gomez e cuadrado…se non si fossero fatti male i primi due probabilmente parleremmo di un altro film. La tua fortuna è che tifi fiorentina, se fossi stato un tifoso di Spal o Benevento o Foggia o Modena ecc ecc saresti stato destinato all’infelicita’ sportiva perenne..Probabilmente sei tu che devi rivedere il concetto di sport caro mio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. folder - 9 mesi fa

      1) Mi dispiace per te che le soddisfazioni siano solo vincere ad Anfield; giocarsela con il Bayern ecc…;per quanto mi riguarda la domenica che vincemmo a Torino(Maraschi-Chiarugi)2-0 e vincemmo il secondo scudetto fu una soddisfazione.Vincere con il Liverpool o fare una finale di CI e perderla lasciano il tempo che trovano.ma se per te è così buon prò ti faccia.Io non ho mai tifato Reaql perchè non sono spagnolo ma nemmeno mi crogiolo nella mediocrità più aurea come fai tu e i TUOI amici marchigiani!Quanto poi a rivedere il mio concetto di sport credo che dovresti essere tu a rivederlo.Se tutti fossero come te alle finali dei 100 metri contro Bolt non si presenterebbe nessuno perchè tutti saprebbero di perdere in partenza e nessuno coltiverebbe il sogno di battere il “mostro” giamaicano.Come dice qualcuno
      ARCOBALENI VIOLA mediocre!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. giusetex7_458 - 9 mesi fa

        Folder, Bolt ha un paio di scarpe ai piedi e due gambe..veloci per carità, ma pur sempre gambe sono, come del resto gli altri sette con cui gareggia. Le squadre di calcio prevedono undici calciatori con un ingaggio e un costo diverso, motivo per il quale la juve compra Ronaldo e non noi. Si chiama capitalismo e vince il più potente, tranne rare eccezioni, nel calcio come nella vita. Scommetto che se un nostro figlio ci chiedesse una Ferrari gliela compreremmo…o forse no perché i soldi sono nostri e ce la potremmo permettere. Ma con i soldi dei della valle dobbiamo vincere il campionato…goditi la tua squadra come passione e soprattutto divertimento e tutto avrà un senso…anche per te che dici di tifare Fiorentina e non juve.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. raffa - 9 mesi fa

    Squadra che dovrà vedersela con Torino e Atalanta per il settimo posto. Ho i brividi per l’emozione.
    Grazie di cuore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. STEFANO - 9 mesi fa

    Caro Pestuggia, mi ritrovo a commentare negativamente wuesto tuo articolo, perche come al solito traspare netta la tua linea editoriale contro la Società e leggendoti contribuisce non poco a spengere ogni possibilità di sognare perché, capisco il dissenso, capisco la critica, ma l’ essere asoolutamente così negativi e oserei dire il voler mettere le mani avanti come rire “io lo dicevo” sperando poi che le cose per la Squadra vadano male, questo Sig. Pestuggia potevi evitarlo. Io invece, sono tra quelli che dopo un mercato ottimo cone questo fatto da Corvino oso sognare, arrivo a pensare che in fondo potremmo lottare snche per il quinto posto, perché non vefo Lazio e Milan così superiori a noi. Ci racconti che il problems del terzino destro non è ststo risolto….e perché visto che per scelta di Pioli e non della Società Milenkovic sarà il titolare del ruolo. E poi ancora su Badely, che solo per sua scelta se ne andato, Pioli ha voluto acquisti diversi da lui perché il centrocsmpo che lui progetta deve essere veloce nelle ripartenze e nelle verticalizzazioni . Su ….Pestuggia sogna anche tu con la forza di quel trio di attacco e prnsa che farsnno un sacco di goal. Su…. Pestuggia prova a pensare quanto è bello tifare e sostenere una bella Squadra di giovani che ci porteranno verso l’Europa. Perché nel calcio di oggi caro Pestuggia lo scudetto ci è vietato a meno che improvvisamente non csmbino certe regole che penaluzzano altamente realtà come la nostra. Fai uno sforzo di ottimismo. FORZA FIORENTINA SEMPRE E COMUNQUE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Kewell - 9 mesi fa

    01agosto2002(tuo vero nome) il settimo posto come traguardo non l’ha messo Pestuggia ma il tuo, sottolineo tuo, presidente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 9 mesi fa

      Ha sbagliato come sbaglia Pestuggia. IL MIO presidente sarà sempre la maglia Viola. Tu pensa a gufare che ti riesce bene. Gobbo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Kewell - 9 mesi fa

    non c’è limite alla provvidenza ma qui mi pare si vada oltre…
    a meno che qualcuno non fallisca pesantemente, sulla carta siamo dietro a 7 squadre (ci metto anche l’Atalanta a pieno diritto).
    il Torino pure ha quel vecchio volpone di Mazzarri che io avrei tanto voluto per la capacità di tirare fuori il sangue dalle rape, perfetto per le squadre della nostra fascia.

    che senso ha tenere i migliori se poi si continua a giocare con 2 terzini da ricovero e un centrocampo di scommesse, compreso il povero Veretout retrocesso a regista??
    Quando Corvino disse “potremmo comprare senza vendere” si era scordato il “poco”… “comprare poco”… allora mi torna.

    inoltre mi sembra disse che si sarebbe alzato e di molto il monte ingaggi… mi sembra una bella bugia stando ai fatti.

    insomma è una squadra piena di giovani speranze, se ci preparassimo al campionato 2021/2022 mi starebbe anche bene, peccato che ci sia da giocare ora e che per quel campionato i giovani forti avranno già preso il volo… nel 2021 avremo i giovani per il 2025 e così via… una squadra che guarda sempre al futuro e mai al presente

    se non cambia niente a livello dirigenziale si può fare qualunque discorso ma i primi 6 posti ce li possiamo scordare per un bel pezzo… senza ambizione non si va da nessuna parte.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. takaja - 9 mesi fa

    In linea di massima sono d’accordo, eccetto sul regista. Il regista non è proprio stato cercato. Da quel che ho visto Pioli intende giocare con tre centrocampisti intercambiabili e non credo che Veretout ne risentirà più di tanto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hap Collins - 9 mesi fa

      Ma io infatti questo ripetere continuamente che manca il regista mi pare non voler capire.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. epicuro - 9 mesi fa

    Qui a mio giudizio c’è un errore di fondo. Io parto da un principio che mi suggerisce la logica. Non è possibile che il Corvo abbia fatto questo mercato senza il consenso di Pioli. Quindi la scelta della fuoriuscita di Badelj e il mancato acquisto di un sostituto può essere solo dell’allenatore che ha scelto un modulo senza il regista. Scelta che io non condivido, ma ovviamente questo non frega a nessuno. Corvino ha fatto un buon mercato in questa ottica, che però vale solo per un anno, per il prossimo speriamo nell’inserimento dei giovani (magari con un altro allenatore che li vede di più). Comunque auguro alla Viola un buon campionato e spero saremo tutti a sostenerla.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. violadasessantanni - 9 mesi fa

    il problema vero è la distanza abissale che separa la squadra dalla proprietà (per non parlare della estraneità tra i DV , Firenze ed i tifosi viola).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. lo spernacchiatore - 9 mesi fa

    Grande! Sono con te

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Pierre - 9 mesi fa

    Secondo me sarebbe stato un ottimo mercato con la conferma di Badelj, così rimane un mercato incompiuto da massimo 6.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. augustosandol_24 - 9 mesi fa

    E per me Milan e anche Roma non mi paiono impossibili. A prte Juve, Inter e (forse) Napoli se abbiamo un po’ di fortuna ce la giochiamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. 29agosto1926 - 9 mesi fa

    Articolo scontato come i prodotti dell’Eurospin che dice tutto e niente evidenziando cose che anche i ciechi vedono.
    Si dimentica di dire che la squadra è giovane e come tale si comporterà con i pregi ed i difetti dei giovani. Gli esuberi messi in evidenza adesso non fanno testo in quanto il mercato non è chiuso. Si poteva fare meglio? Certo che si, è sempre possibile fare meglio ma quest’anno ci divertiremo e se Pestuggia non Signa perché ci dice che non lo si può fare io, invece, lo farò e penserò che andremo oltre que settimo posto che lui, da sempre, ci indica come traguardo massimo. Se ce la facciamo sarà, come sempre, insieme ai suoi amici di viaggio, Bucchioni e Amoruso, pronto al predellino per salire in nostra compagnia. Io sto con Cecchi e Valcareggi i disfattisti li guardo da lontano e godo quando rosicano come gli toccherà fare spesso quest’anno. Buon campionato a tutti meno che a quest’ultimi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. folder - 9 mesi fa

      ” e penserò che andremo oltre que settimo posto che lui, da sempre, ci indica come traguardo massimo”
      Veramente il sogno 7° posto è del tuo ” amico di merende” ADV. il dott. Pedstuggia non l’ha mai detto!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 9 mesi fa

        Purtroppo non sai nemmeno legger ma non mi sorprende che tu non sappia, sei un campione dell’ignoranza

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. 29agosto1926 - 9 mesi fa

        Prova a leggere, con calma però. Oppure fattelo leggere da qualcuno che sa:
        “………….In questa ottica sicuramente lodevole diventa però vietato sognare, cosa che piace a tutti i tifosi e anche al sottoscritto. Invece ho la netta impressione che davanti abbiamo, e anche abbastanza staccate, sei squadre difficilmente raggiungibili (Juventus, Napoli, Roma, Inter, Milan e Lazio) e a fianco altre come Torino, Sampdoria e Atalanta con cui lottare per il restante posticino che dà l’accesso all’Europa dalla porta di servizio. Troppo poco? Questo, cari amici, passa il convento di Casette d’Ete. E possiamo stare qui o altrove a scannarci sulla bravura o meno di Corvino e di Freitas, sulle doti di Pioli e della rosa della nuova Fiorentina. Le due alternative sono queste: adattarsi e farsi piacere il settimo posto come una vittoria stagionale…………”

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Barsineee - 9 mesi fa

    Spettabile direttore è sempre un piacere leggerla perchè almeno è chiara la linea editoriale della sua testata. Un mercato bifronte per via di tutta una serie. Prima tra tutte la famosa partenza di Badelj, salvo poi scoprire che la Lazio l’aveva già cercato l’anno scorso (assieme al Milan) e Badelj stesso non avrebbe mai rinnovato a nessuna cifra a Firenze perchè aveva già deciso di giocare in una squadra di alto livello. Mercato bifronte perché molti giocatori non sono di nostra proprietà? Un po’ come tutte le squadre di oggi che prendono a prestito con diritti di riscatto, recompre e varie altre forme incasinate a tutti i livelli. L’inter e il milan sono pieni di giocatori in prestito che poi sappiamo che non saranno comprati l’anno prossimo. La roma ha cambiato quasi interamente la rosa per colpa di prestiti che non sono stati convertiti. Ormai il calcio è questo e c’è poco da fare. Poche squadre che gestiscono centinaia di giocatori e li prestano oggi qua, domani là. La squadra al di là del famoso regista (il Napoli quest’anno giocherà senza regista, arretrando un signor Hamsik a fare il mediano/regista! il Milan l’anno scorso con Gattuso ha recuperato un sacco di punti e di gioco quando ha eliminato Biglia dal centro campo!).

    Al di là di queste considerazioni tattiche, su cui ognuno si può trovare d’accordo o meno (a me piace guardare i grandi numeri e le tendenze e da queste cercare di capire se siamo nello stream giusto o se siamo fuori e nel secondo caso capire se è un caso o una scelta), quello che invece è veramente decisiva è l’ultima parte del suo articolo.

    “In questa ottica sicuramente lodevole diventa però vietato sognare, cosa che piace a tutti i tifosi e anche al sottoscritto.”

    Vietato sognare cosa scusi? Cosa sogna un tifoso? Vincere? Ok. Sogniamo di vincere. Cosa? Sogniamo di vincere lo scudetto? Beh direi che non è che quest’anno sia molto lontano dal 95% degli ultimi 50 anni. In 50 anni la fiorentina ha lottato per vincere uno scudetto 3/4 volte (De Sisti, Trapattoni, Terim, Sousa). Le Fiorentine di Prandelli o di Montella non sono mai state neanche vicine a vincere uno scudetto. Che in Italia negli ultimi 20 anni abbia vinto solamente la Juventus, il Milan e l’Inter (per via di calciopoli!) è un dato di fatto.

    Sogniamo di vincere altro? La Coppa Italia? La Fiorentina ha fatto una finale di Coppa Italia e una semifinale di Coppa Italia. Ha vinto due coppe italia negli anni novanta ma in tutti i casi il nostro arrivo in finale è stato accompagnato da un tabellone fortunato che ci ha messo davanti squadre abbordabili e mai corazzate (per assurdo la semifinale di Montella con Roma e Juventus è stata la nostra migliore performance, se non fosse stato per il suidicio del ritorno). Se quindi la Coppa si può vincere per una botta di c… non vedo perchè non si possa sognare anche quest’anno. L’anno in cui l’abbiamo vinta a Bergamo o con il Parma le squadre non erano molto più forti di quella di quest’anno, eravamo solo stati fortunati ad arrivare in finale.

    Nel calcio italiano ci sono da sempre alcuni centri di potere che sono inattaccabili. Lazio, Napoli nonostante tutti gli sforzi profusi dai loro presidenti, non si sono mai avvicinati a vincere qualcosa di serio (a parte supercoppe e coppe italia) perché non dobbiamo dimenticare che gli ultimi due scudetti non strisciati sono targati Sensi (Roma) e Cragnotti (Lazio) … e tutti sappiamo che cosa servivano quei due scudetti (per altro quello della lazio era stato scritto che vincesse la juve, se non ci fosse stato il diluvio di perugia e la decisione di collina di giocare!).

    Capisco la sua delusione nel tifare una squadra che non vincerà mai qualcosa di importante. Pensi io ne sono orgoglioso di questa squadra e il non vincere è nel mio DNA e ne sono fiero, se vincere vuol dire fare i giochetti del Milan, o dell’Inter o della Juventus. Sarò provinciale? Forse … tant’è che non vivo più a Firenze da anni, sarò un leccavalle … può darsi. Mi sono sempre piaciuti i Della Valle per il loro modo di vedere la Fiorentina come un’azienda da gestire nel medio lungo periodo. Sarò quello che sarò … ma alla fine il tifoso viola sogna di vedere la propria squadra in campo, l’ossessione della vittoria … io la lascio ai gobbi e alla loro ossessione per la champions!

    Arrivederci alla prossima estate … o a quest’inverno se i rumors che ho sentito sul cambio di proprietà dovessero avverarsi … allora si che vedrete tornare i’minkielli a tutto spiano! … sarà da divertirsi a quel punto se succede (e io guardarei attentamente che Fiorentina è stata lasciata da Corvino e Cognii in questi mesi e penserei a cosa potrebbe succedere!!!)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. user-9905901 - 9 mesi fa

    Analisi corretta secondo me sul comparto tecnico, un po’ meno su quello gestionale. Una società che rispetta delle regole e che spende secondo un sano criterio uscite-entrate a me piace al netto dei soldi che vengono destinati ad altri comparti e che lei sicuramente saprà che non andranno mai ad ingrassare le casse dei “padroni” (diciamo che campano abbondantemente con altre società che rendono leggermente di più per usare un eufemismo). La gestione che prevedeva immissione di capitali per gli acquisti su una società media come la nostra (intesa come bacino ecc. ecc) ha portato buoni risultati sportivi ma degli strascichi inevitabili visto l’investimento mal riuscito di Gomez. Quando si entra in pizzeria, mangiamo la pizza se abbiamo i soldi per pagarla. È un assioma che, fatti i debiti distinguo, dovrebbe valere ovunque e che la società nel suo piccolo cerca di perseguire e che dovrebbe raccogliere il supporto dei tifosi e degli addetti ai lavori. In un mondo che propone modelli sbagliati ad ogni livello e in modo particolare nel calcio con milioni gettati letteralmente e un giorno vedremo se anche appositamente all’aria da magnati e società discutibili dovremmo essere vicini a chi, a suo modo, combatte o per lo meno non alimenta questa strada. A meno che il motto da perseguire non sia “vincere è l’unica cosa che conta”, antitesi di un sano sport e che mi pare nessun nostro presidente abbia mai pronunciato….PER FORTUNA!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. folder - 9 mesi fa

      1)” La gestione che prevedeva immissione di capitali per gli acquisti su una società media come la nostra (intesa come bacino ecc. ecc) ha portato buoni risultati sportivi”.
      Se non te ne fossi ancora accorto la Fiorentina,come altre squadre,fa un’attività che TUTTI chiamano sport.Se facesse esclusivamente un’attività economica potrebbe essere una banca; un’industria meccanica o agroalimentare
      ma purtroppo per te(e per tutti quelli che la pensano come te)è una società sportiva e dovrebbe perseguire risultati sportivi e non solo economici.
      2) ” Quando si entra in pizzeria, mangiamo la pizza se abbiamo i soldi per pagarla”.
      Eh no,caro mio,quando entro in pizzeria,se ho i soldi(e qui c’era un attivo di 38 milioni),mi compro la pizza che voglio e non la Margherita per risparmiare.
      3)” A meno che il motto da perseguire non sia “vincere è l’unica cosa che conta”, antitesi di un sano sport e che mi pare nessun nostro presidente abbia mai pronunciato….PER FORTUNA!”
      Mi pare che qualcuno ( Diego n.d.r.)disse che nel 2011 si sarebbe vinto lo scudetto( cosa mai avvenuta come tante promesse fatte dai parolai societari).Per quanto riguarda vincere,poi,il minore dei fratelli agogna il 7° posto e questo dà l’immagine dell’ambizione della proprietà Marchigiana.Se per TE è una fortuna per me non lo è certamente.Aspetto in gloria e spero succeda presto che questi levino le tende e che arrivi qualcuno che non prometta scudetti nel 2025 ma abbia,almeno,un po’ più di ambizione dei due DV!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Grosseto viola - 9 mesi fa

    e se si prendesse Marchisio??? sarebbe un bell’affare a zero

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. terza gamba - 9 mesi fa

    partiamo da ciò che ci era stato detto dalle ultime apparizioni ufficiali di Corvino e da li ripartiamo.
    mercato estivo, dopo le cessioni dei vari Bernardeschi, Kalinic & C, ci venne detto che “da un buco di bilancio di – 40 era stato portato a +38” e di conseguenza “LA FIORENTINA NON HA BISOGNO CI CEDERE PER COMPRARE”.
    FALSO! Come abbiamo visto in questo mercato tutto ciò si è rivelato falso perchè riscattati gli obblighi il solo acquisto che ci siamo potuti permettere è Lafont. Da li in poi mercato di prestiti secchi e diritti di acquisto che mai verranno effettuati.
    “ALZEREMO IL BuDGET STIPENDI DEL 10%” FALSO! il budget è rimasto il solito.

    Partendo da queste 2 bugie passiamo al mercato dove la premessa d’obbligo è questa: “SE NON LI CONOSCETE SONO PROBLEMI VOSTRI”.. si appunto si sono rivelati problemi nostri, nel senso che erano talmente sconosciuti che non li ha voluti nessuno. ( se volete divertirvi andate a rivedervi i commenti dei soliti noti del sito alle date dell’ufficializzazione degli acquisti dei vari Maxi oliveira, Cristoforo, ecc) e sul groppone sono rimasti una paranza che se andiamo a conteggiare quanto ci ha speso Corvino sarebbe da inchiesta.

    nel complesso non si può dire di essere peggio dello scorso anno.
    in porta Lafont è sicuramente meglio di Sportiello.
    in difesa Astori non è stato rimpiazzato all’altezza (non me ne voglia Ceccherini) e soprattutto il ruolo di terzino destro (dopo che Corvino ha scazzato 6 terzini, dico 6) si è deciso di cancellarne il bisogno adattandoci Milenkovic. si gioca col terzino bloccato in marcatura come negli anni 80.
    a centrocampo c’è sicuramsnte più assortimento ma manca un regista,nelle amichevoli viste abbiamo notato subito che quando abbiamo la palla non sappiamo che farne.. che si chiami Noorgard o Veretout. Benassi il solito ne carne ne pesce e Gerson (come detto da Spalletti) non ha la fisicità per giocare da interno. troppi se e troppi ma.
    il tridente va bene e Mirallas da un’alternativa buona e non un fuori ruolo.
    la pecca rimane come gia detto che alcuni giocagori sono in prestito secco o con recopra quindi se fanno bene tanti saluti e incide non poco sul giudizio.

    detto questo, ripeto, siamo migliori dello scorso anno e poi un’altra cosa…
    se le nostre competitor si chiamano Atalanta, Sampdoria, Torino, Sassuolo contro di queste ce la giochiamo alla grande perchè sono al nostro livello se non sotto.
    Quindi tutto sta alle aspettative:

    L’OBBIETTIVO DELLA SOCIETA’ E’ DA 6 IN PAGELLA (7POSTO) ED IL MERCATO I CONSEGUENZA E’ DA 6 IN PAGELLA

    come anno scorso dal 7 al 10 posto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Crjstiano72 - 9 mesi fa

      Condivido tutto il tuo post. Mi permetto solo di puntualizzare una cosa sul monte ingaggi! Al momento è di 3/4 mln sopra quello di anno….pare. Ma ancora si parla di uscite possibili. Se verdanno rescissi i contratti dei “carneadi” Maxi senonloconoscetesonoproblemivostri Oliveira, e di San Cristoforo, sarebbe identico all’anno scorso. Ma se…..come pare, Cyrill Thereau dovesse accettare la Turchia e arrivasse una offertucola per Eysseric…….beh…..ci avviciberemo piu ai 30 mln che ai 35………!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. sughero - 9 mesi fa

    se permetti io sogno e penso che la lazio ce la mettiamo dietro! arriveramo dal 7 al 4 posto. FORZA VIOLA!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. ilRegistrato - 9 mesi fa

    Parto dalle squadre che abbiamo davanti che sono solo cinque. La Juventus e’ di un altro pianeta e vincera’ il campionato in scioltezza trattando molte partite di campionato come un allenamento per la prossima gara di CL. Sulla mercato della Fiorentina c’e’ da dire che quest’anno e’ sembrato piu’ legato a un progetto sportivo piuttosto che buttare dentro figurine da plusvalenza come gli anni passati,pero’ la mia priorita’ sarebbe stata costruire un centrocampo esperto. Difficile reggere tre attaccanti, per di piu’ molto giovani, senza un centrocampo fortissimo. Qui si vedra’ la bravura (eventuale) del tecnico. Mi aspetto una stagione con molti alti e bassi come per tutte le squadre con molti giovani, quindi magari una partita esaltante contro una big e poi una sconfitta senza attenuanti con una squadra di bassa classifica. Chi ha visto molti campionati come me ne ha viste diverse di stagioni simili. Piazzamento probabile fra il settimo e il decimo posto sono daccordo con Saverio Pestuggia. Non sono daccordo sul fatto che non sia possibile aspirare di piu’ in termini di proprieta’, quando sara’ risolta la questione stadio si risolvera’ anche la proprieta’.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy