Così ripartite le entrate viola: un confronto con altre realtà europee

Così ripartite le entrate viola: un confronto con altre realtà europee

Un confronto dettagliato tale entrate dei big team europei e di società che hanno un peso più o meno equivalente alla Fiorentina

Si avvicina il tempo del calciomercato e dei numeri societari che soprattutto negli ultimi anni servono per limitare le mire dei tifosi. Esaminiamo insieme le entrate di vari club ripartiti per amati diversi: dagli incassi dei biglietti, ai diritti tv a quelli commerciali (marketing) con l’appendice di altri ricavi che per alcuni club non sono peraltro presenti. Abbiamo esaminato per i quattro campionati che contano in Europa una o due big, ma anche società di medio calibro come Hamburg, Sevilla, Marsiglia e Lione il cui fatturato non si discosta molto da quello della Fiorentina

entrate

qui  sotto il grafico in cui si nota meglio la differenza tra i big team e quelli di medio calibro. La Juventus è staccatissima dalle spagnole e dal PSG ma regge il confronto con le big di Premier League. più in difficoltà il Milan che è una via di mezzo fra i due gruppi di società

totale

Adesso una serie di grafici a torta che evidenziano la ripartizione delle entrate cominciando dalla Fiorentina per la quale i diritti tv pesano il 68%

fiore

La Juventus per avendo bel più entrate dai diritti tv ha una percentuale minore perché i diritti commerciali sono ben sfruttati anche per l’elevato numero di tifosi in Italia

juve

Qui invece la torta del Sevilla società che ha le entrate molto simili a quelle della Fiorentina sia come totale che come percentuale. I successi in campo sono però decisamente diversi

sevilla

Infine una realtà del calcio francese come il Marsiglia. In questo caso dai diritti tv arriva solo il 44% del fatturato, ma i ricavi commerciali sono il triplo di quelli dei viola e pesano per oltre un quarto

marsiglia

 

8 commenti

8 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ghibellino viola - 1 settimana fa

    Due concetti mi sembrano chiari: non possiamo competere con Real Madrid, Barcellona, Bayern, Gobbi ecc. Siamo al livello di Siviglia, Marsiglia, Lione ecc. Questo vuol dire però che con una società migliore ci possiamo togliere qualche soddisfazione anche noi, anche se non dimentichiamo mai che abbiamo raggiunto due semifinali in Uefa. Quindi dobbiamo sostenere la società perché lavori meglio e per dare entusiasmo a Andrea Della Valle. Per me questa è l’unica ricetta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bati - 1 settimana fa

    Xela hai ragione, io infatti ho smesso di incazzarmi da tempo. Mi sentirei veramente stupido a non accorgermi che avere ambizioni è un nonsense con queste differenze abissali. A me dispiace per tutti quelli che si logorano il sistema nervoso ed il fegato con i braccini e i braccialetti ma non vedere la realtà è stupidità. L’idea della cittadella era brillante per accorciare un pò il gap con introiti diversificati; in ogni caso bisogna trovare altre strade per aumentare i ricavi. Firenze in questo senso dovrebbe assolutamente sfruttare il turismo in ogni modo possibile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Xela - 1 settimana fa

    341mln vs 97mln. Ma come si fa a far giocare nello stesso campionato differenze così. e parliamo della prima e della 5-6 squadra su 20. come se in un gran premio dopo ferrari e maclaren ci fosse una peugeut 407 e poi giù fino fino alle 500 degli anni ’50. che competizione è??? e si vantano pure di vincere! l’unica cosa che può riequilibrare sono i diritti televisivi ma alle grandi servono per competere a livello internazionale. secondo me invece se il campionato fosse più omogeneo le “grandi” si allenerebbero meglio anche in vista delle competizioni internazionali. ma tanto è utopia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Up The Violets - 1 settimana fa

    La prima tabella è quella più significativa, perché pone in confronto tutte le varie tipologie di società (solo un piccolo appunto al meritorio lavoro della redazione: per completezza ci vorrebbe anche l’Atletico Madrid). Escludendo le inglesi e le big ispano-tedesche, mondi a parte come quelli delle strisciate nostrane, si dimostrano chiaramente due concetti che sostengo da tempo:

    1) i ricavi dello stadio influiscono solo in maniera marginale, per la Fiorentina. Quindi, i fessi che se la prendono coi “ventimila clienti” farebbero bene ad abbozzarla o, alternativamente, a trovare le p***e per venire allo stadio a ripeterglielo in faccia, ai ventimila clienti, quello che sparacchiano sui forumini e i sitarelli, al riparo dietro il rassicurante monitor del loro computerino. Dubito però che trovino il coraggio per farlo.

    2) La Fiorentina ha ricavi INFERIORI a quelli del Siviglia e non così inferiori a quelli di altre due società di medio livello come Lione e Marsiglia, le quali peraltro hanno anche rinnovato i propri stadi. Eppure non mi sembra che queste realtà “facciano la fame”, in termini tanto economici quanto di risultati sportivi. Il segreto? Che in quei posti SI PARLA ANCHE DI CALCIO, non solo di buchi di bilancio. Chi ancora non conosce Monchi, l’ormai ex d.s. del Siviglia, lo vedrà presto, di cosa è capace (sempre che il venusiano ambiente romanista non bruci anche lui al primo mezzo errore).
    La Fiorentina ci aveva provato pure, con Pradè, Macia, Montella e la voglia di non sfigurare di Andreino, a mettere in piedi un discorso simile. Poi però dalla Stanza degli Hobby della residenza di Casette d’Ete è arrivato un perentorio “alt” e, successivamente, sono tornati alla carica l’Omo Nero coi suoi buchi neri di bilancio e il Grande Battitore d’Asta con le sue “plussuvalenze”. E siccome niente accade così per caso, siamo immediatamente tornati fuori dalle coppe.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Up The Violets - 1 settimana fa

      Refuso: la Fiorentina ha ricavi SUPERIORI a quelli del Siviglia, ovviamente. Lapsus.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. 29agosto1926 - 1 settimana fa

    Ripeto, per chi non vuol capire:

    Le prime dieci squadre per fatturato in Europa VINCONO SISTEMATICAMENTE IL CAMPIONATO, le altre fanno la corsa del Giunti!

    Chi vuol vincere parla solo di aria fritta!

    Unica eccezione che non si ripeterà più per altri 50 anni il Siviglia!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Artman - 1 settimana fa

      …e il Montpellier, e il Leicester…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bati - 1 settimana fa

        si appunto eccezioni, imprese legate ad una serie di miracolosi fattori favorevoli simultanei e ripetibili solo qua e la ad ogni morte di papa.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy