Nikola (+21) is on fire: Mourinho stregato da Milenkovic. E spunta un altro club inglese

Nikola (+21) is on fire: Mourinho stregato da Milenkovic. E spunta un altro club inglese

Un gran bel compleanno per il difensore serbo della Fiorentina, protagonista assoluto sia in viola che in nazionale. E quel feeling con l’Inghilterra…

di Redazione VN

Compleanno da uomo copertina per Nikola Milenkovic, che oggi spegne 21 candeline sulla torta. Il regalo? La vittoria della sua Serbia in casa del Montenegro per 0-2 (doppietta di Mitrovic), ma più in generale un anno abbondante che lo ha visto costantemente in ascesa: prima l’affermazione in viola, poi i Mondiali da titolare con la sua nazionale e infine – inevitabile conseguenza – gli occhi di mezza Europa addosso.

Qualcuno era pronto a strapparlo a Firenze già quest’estate, ricoprendo d’oro sia lui che la Fiorentina (LEGGI le parole di Cognigni a riguardo). Il “no” arrivato dalla società gigliata negli ultimi giorni di mercato non sembra aver spaventato i pretendenti. Manchester United in primis, con il manager dei Red Devils José Mourinho che ieri sera si è scomodato personalmente pur di visionare dal vivo le prestazioni di Milenkovic. Poi c’è il City di Guardiola, vigile fin da quest’estate sul “nuovo Vidic”, come è stato già ribattezzato in madrepatria.

E se davvero tre indizi fanno una prova, ecco le avance del Tottenham a confermare il feeling con l’Inghilterra: secondo quanto riporta il Mirror, infatti, gli Spurs avrebbero individuato proprio nel numero 4 viola l’eventuale sostituto ideale di Toby Alderweireld, in scadenza di contratto. Occhio alla perfida Albione, quindi. A partire da gennaio, quando più di un club d’Oltremanica potrebbe tentare l’assalto a Milenkovic. E INTANTO LA FIORENTINA PENSA AL RINNOVO…

Violanews consiglia

Milenkovic gioca 90 minuti: la sua Serbia ha la meglio su Jovetic

Milenkovic sul ruolo in campo: “Sarei un centrale, ma alla Fiorentina…”

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ganesh - 2 settimane fa

    Non vedo l’ora ricominci il campionato. Ogni volta c’è una sosta si ricomincia con la stessa storia. E quello va di qua, quell’altro piace li’, quella squadra vuole quello, quell’altra vuole quell’altro. Fossi Mourinho, invece di pensare a Milenkovic penserei alla maniera di come fare a mangiare il panettone, visti i risultati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Violino - 2 settimane fa

      La colpa di tutto questo è dei della valle….. visto che hanno sempre venduto tutti…. anche dopo: “Cuadrado è il regalo per Firenze” (si pero per 5 mesi)

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy