Nazione: Pezzella, pronto il riscatto. Ma l’Inter prepara l’offerta

Nazione: Pezzella, pronto il riscatto. Ma l’Inter prepara l’offerta

Pezzella sarà riscattato per 11 milioni dal Betis Siviglia

14 commenti

Come scrive La Nazione, German Pezzella sarà riscattato per 11 milioni di euro dal Betis Siviglia. Tanti club, però, hanno messo gli occhi sul difensore argentino. Inter in primis che sembra aver già pronti 20 milioni e un super contratto al giocatore che, presto, potrebbe incontrare la Fiorentina con il suo procuratore per ridiscutere l’ingaggio.

Pezzella piace anche in Argentina. Il Betis, intanto, potrebbe ricevere gli 11 milioni prima di giugno.

VNCONSIGLIA1 leggi anche

Tra stadio e Chiesa: aria di ritorno per Andrea Della Valle

Attenta Spal, Thareau ti ha già segnato

14 commenti

14 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tiz973 - 1 settimana fa

    Questo sito è popolato di tifosi ridicoli, un giorno offendono Corvino e società perchè i giocatori acquistati non sono degni di indossare la maglia Viola, il giorno dopo offendono perchè l’Inter o altre squadre vogliono comprare i suddetti giocatori scarsissimi per decine di milioni…
    Tutti i giorni dovete lamentarvi per qualcosa, ha ragione Valcareggi siete incattiviti dalla vita e dovete in tutti i modi trovare qualcuno con cui sfogarvi.
    La maggior parte di voi si lamentava delle stesse cose anche lo scorso anno, squadra ridicola, giocatori scarsi, poi vendendo i bidoni incassano 100 milioni…
    Sarà il caso di farla finita di lamentarsi continuamente?!?
    E non venite a dirmi che vi lamentate solo adesso perchè la società non investe, sempre la maggior parte di voi si lamentava anche quando lottavamo per entrare in champions!
    La Fiorentina si ama a prescindere, non è la squadra che si sceglie per vincere, ci si innamora della maglia, del giglio, del Franchi nonostante si pigli l’acqua, si va per cantare l’inno e tifare giocatori nella maggior parte dei casi modesti. Qui i campioni sono rari, per questo li amiamo tanto, per questo Antonioni è eterno, Batistuta, Rui Costa o Mutu restano nella storia e ci si illumina gli occhi a ricordarli, per questo si riempie uno stadio per festeggiare una coppa Italia.
    La Fiorentina è un’altra cosa, non si può valutare come si valutano le strisciate, noi siamo un’altra cosa (infinitamente più bella), non potete mettervi a contare gli scudetti o aspettare che comprino i fenomeni per stare bene. Se vi servono queste cose avete fatto un’errore in partenza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. The Count of Tuscany - 1 settimana fa

    Quando prendemmo pezzella in prestito avevo già capito che sarebbe diventato il caso dell’estste 2018. È vero che abbiamo il diritto di riscatto , ma il giocatore potrà rifiutarsi di firmare il nuovo contratto . Altra cavolaia di Corvino che ha preferito spenderne 8 per la riserva Hugo e non li spenderà per pezzella

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Julinho - 1 settimana fa

    Questo è il solito modo disfattista di esternare il peggio per portare a casa il lesso. Articolo assurdo. La fiorentina riscatterà Pezzella. Si prende un giocatore per farlo lavorare 10 mesi e poi ce lo facciamo soffiare come una banda di raccattati? Ma che senso ha? Dopo il caso Salah una Società che ricasca in un erroraccio del genere sarebbe roba da delirio. Il problema è un altro. Chiesa è il primo scoglio per il rinnovo. Poi c’è anche Pezzella. Se la Fiorentina è una Società con un minimo di ambizione è evidente che deve fare un qualcosa per tenere i giocatori migliori. Non c’è soluzione. Napoli e Lazio in questo momento insegnano. Altrimenti noi come la Spal e il Benevento. E per storia e tradizione non è pensabile né credibile. Se questa proprietà non ha possibilità o voglia di percorrere binari di decenza si faccia il più veloce possibile da una parte. I “giornalai” che si occupano di sport si ispirino ai giornalisti e facciano articoli decenti non aizzapopolo che aiutino tutti a non cadere in simili ipotizzati laghi di liquame. Certo come anche dimostrato dalla Nazionale mala tempora currunt. Se il calcio continua così presto imploderà senza recupero alcuno. Vedi anche la vicenda dei diritti TV ancora da assegnare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paolo Uccello - 1 settimana fa

      Il tuo ragionamento è condivisibile ma bisognerebbe ampliare il discorso e cercare di far capire, anche se non dovremmo essere noi con le critiche scritte su questo sito, che bisogna ripartire da un nuovo concetto di calcio che, proprio la Nazionale con la sua gestione, il suo allenatore ed i suoi giocatori chi hanno, da poco, trasmesso.
      In questa direzione il fallimento, sportivo ed economico è assicurato e pertanto occorre:
      1- Valorizzare quanto prima i giovani che possono ambiare a giocare in Serie A facenti parte o meno della rosa della prima squadra.
      2- Eliminare quei giocatori che, per caratteristiche o età, non corrispondono alla politica della società, sia tecnicamente che economicamente.
      3 – Avere un allenatore che lavora con i giovani e li lancia senza la paura di essere licenziato.
      4 – Soffrire tre/quattro anni per continuare su questa strada.
      5 – Un DS che guardi ai giovani e che sappia chi comprare nei ruoli giusti senza individuare mezze calzette che, magari costano poco ma che durano lo spazio di una gestione. in piche parole meglio uno buono che tre scarsi o meglio un giovane da lanciare che uno affermato che viene a svernare.
      6 – Una proprietà che abbia entusiasmo e che, anche se in autogestione, trasmetta quella voglia e sicurezza che ogni tifoso si aspetta.
      7 – I TIFOSI, e lo scrivo maiuscolo, che sappiano aspettare senza scrivere le solite corbellerie di cui è pieno questo sito. Tanto non siamo abituati a vincere e quindi non dovrebbe essere una grande fatica. Abbiamo passato la vita aspettando………..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Lole - 1 settimana fa

    Purtroppo è una storia già scritta, questo in pratica può già scegliersi la squadra dove andrà a giocare il prossimo anno, scadenza contratto 30.06.2018 e non credo proprio che rinnovi ai parametri attuali di questa Società e con le ambizioni relative di questa Società. Il grande colpo….autocelebriamo pure…
    Vengono all’EFFELUNGA poichè sanno benissimo che tutti i giocatori hanno il cartellino ‘on sale’ al collo, è inutile prendersela con il resto del mondo….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. JUVEMERD@ - 1 settimana fa

      Credo che il diritto di riscatto sia al 2018, il contratto penso che sia al 2021.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-2073653 - 1 settimana fa

    Secondo me Corvino va lì con sette milioni…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. BlandoTifoso - 1 settimana fa

    Perché una volta tanto l’inter un se li scova da sola i giocatori.. invece di venire sempre a rompere le balle.. Pezzella era li per noi come per loro.. ma si sa poco fiuto e tanti soldi… vabbe unica consolazione è che con l’eterno secondo spalletti sarà sempre li ma non vincerà mai un caxxo che è peggio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Oronzo_Pugliese - 1 settimana fa

      Ma non ho capito: Corvino ha fiuto o è bidon scout?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. vb - 1 settimana fa

      Ti sei risposto da solo, contano i soldi non il fiuto. E i ciabattini non li tirano fuori….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Freddy - 1 settimana fa

    Nemmeno Sè finito di comprarlo! È già prepara la valigia.
    Bravi Della Valle.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. alesquart_331 - 1 settimana fa

    Redazione, per cortesia non cominciate con questi titoli già di prima mattina, sennò il bimbo piange. C’è il sospetto che ce l’abbiate proprio con lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Valdemaro - 1 settimana fa

    Diego della Valle ormai ci ha fatto diventare la succursale povera della sua amata Inter. Abbiamo un giocatore sopra la media (ormai sempre meno..) e ce lo prende l’Inter. Tanto con la scusa che la società è in vendita non deve nemmeno rimpiazzarli ma soltanto mettere i soldini in saccoccia. E ancora i leccavalliani pendono ancora dalle labbra da colui che sta distruggendo la nostra amata squadra. Leccavalliani siete come quel marito cornuto e derubato dalla moglie ma che continua a mandarle dei fiori nella speranza che lei torni solo da voi….poveri illusi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. augustosandol_177 - 1 settimana fa

      Grazie per farmi ridere. Dopo ieri sera ci voleva proprio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy