Jovetic ha un prezzo

jovetic 8

Fine del segreto, il dettaglio ora è svelato e farà un gran rumore: nel contratto di Jo-Jo c’è una clausola rescissoria, un vincolo scritto in numeri, con trenta milioni di euro Jovetic è libero di andarsene. Va così: chi arriva a coprire la cifra si prende il giocatore, senza bisogno di trattare con il club d’appartenenza. A Firenze conoscono la formula, già sperimentata con Felipe Melo, ora potrebbero avere nuova dimostrazione del funzionamento. Il rischio è concretissimo, anche se il valore della clausola è notevole: finora nessun club interessato a Jo-Jo si è spinto all’offerta che rendesse attiva la liberatoria, con la contemporanea esclusione della Fiorentina dalla trattativa. Il dettaglio infilato nel contratto durante l’ultimo rinnovo è in realtà un particolare che fa scattare la rivoluzione: la postilla è netta, e senza specifiche sulla validità, la clausola è attiva per l’Italia e per l’estero, possono utilizzarla il Chelsea come la Juventus. Il mercato viola, da oggi, va inquadrato in un’altra prospettiva, con l’aggiunta di alcuni concetti, tipo: per Jo non si andrà all’asta, la Fiorentina non può chiedere più di trenta milioni, Jovetic non è incedibile.
Volontà

Qui scatta immediata la connessione con l’ultima pubblica uscita di Andrea Della Valle, presidente onorario della Fiorentina. Sul sito web ufficiale il club viola, una settimana fa, aveva fatto lampeggiare una dichiarazione forte: «Jovetic non è sul mercato». Non c’è contraddizione: per la Fiorentina Jo resterebbe qui ancora a lungo, non c’è davvero intenzione di privarsene; per la società l’attaccante è il centro di gravità su cui ricostruire il nuovo mondo viola, l’obiettivo quello di resistere anche a proposte d’acquisto ferme ai 25 milioni di euro, come quella pensata dal Chelsea: con l’aggiunta cash di altri cinque il potere di barricata viola sarebbe però azzerato.

 

(…)

A oggi, nessuno pare disposto a pagare trenta milioni. Ma nella lista top-player Jove entra di diritto, e per un talento di ventidue anni si può pensare di mettere in conto un extrabudget. Sul capitolo volontà del giocatore inutile addentrarsi: sarà lui a chiarire i futuri desideri, ma qualche segnale già lanciato farebbe intuire la voglia di giocarsela subito per grandi obiettivi. La Fiorentina può avvalersi di un altro dato: negli ultimi sondaggi in rete la città ha fatto intendere che non drammatizzerebbe la partenza di Jovetic, posizione curiosa per una piazza che ama certi talenti a prescindere, senza clausole.

 

 

Luca Calamai – Alessandra Gozzini

La Gazzetta dello Sport

36 Commenti


  1. gianluca

    Basta da oggi mi rifiuto di leggere guardare, ascoltare e vedere tutto ciò che parla di fiorentina. Stampa becera e antiviola, in questo momento do piena ragione ai D.V.. Dopo 34 anni mi avete proprio stufato non finite mai di dare il meglio di voi stessi.


  2. Paolo Cinni

    Non ho idea se esista o meno questa fantomatica clausola e sinceramente me ne sbatto. La paura però che Jovetic finisca in maglia a strisce ce l’ho da un paio di mesi… E finirà solo il 31 agosto. Ricordatevi: i ciabattini son bravi a far le sòle.


  3. mauro gr

    Non leggo la gazzetta da anni. Per fortuna. Dovrebbero farla a strisce e non rosa.


  4. Niccolò

    Ormai il giornalismo ha perso totalmente credibilità, ci vorrebbero regole ferree per far tornare il “sacro” valore dell’informazione, quando lo scrivere e firmare qualcosa prevedeva grosse prese di responsabilità. Fosse per me se le notizie scritte dai giornali, con tono molto spesso di certezza scientifica, si dimostrassero in futuro prive di fondamento(come spesso è capitato), si dovrebbe prevedere il licenziamento del giornalista con eliminazione dall’albo e il commissariamento del giornale che le ha pubblicate. Con tali sanzioni ci sarebbe finalmente una responsabilizzazione di chi vuole assumersi il ruolo di giornalista e la possibilità per la cittadinanza di avere un’informazione veramente informativa e credibile.


  5. Peppa

    MI SEMBRA CHE I GIORNALISTI FIORENTINI STIANO CADENDO PROPRIO IN BASSO IN FATTO DI CREDIBILITA. ESCLUSO DAVID GUETTA.


  6. Zibe

    Massimo rispetto per il lavoro di Luca Calamai (ottimo giornalista) ma questo discorso relativo alla clausola rescissoria sembra molto strano. Dal rinnovo di Jovetic, sarebbe la prima volta che salta fuori una postilla del genere e mi sembra inverosimile che se ne sappia qualcosa solo ora. Ieri sentivo Radio Blu e il disaccordo tra lo stesso Calamai e Mario Ciuffi sul giocatore.
    Io sinceramente son d’accordo con Mario. Dopo le parole di Della Valle, mi sembra improbabile (e anche un po’ assurdo) che Jovetic vada via.


  7. AlessandroG

    Scusate redazione,
    ma avete verificato la presenza della clausola sul contratto depositato in lega???

    Grazie
    Saluti Viola


  8. manu

    Tutta spazzatura x riempire i giornali estivi.


  9. marco

    Mi piacerebbe tanto che quando un giornalista scrive di una notizia citasse sempre le fonti ….senza paura!Altrimenti è davvero pochezza!


  10. Edmundo

    E vu ci state ancora dietro a questi que’…e mandano avanti il fratellino piccino a promettere chissa’ cosa e poi fanno come vogliono.tanto passa da coglione lui mica quello grande.La RIVOLUZIONE e poi sono stati tutti promosso..Minkiucci al settore giovanile (ve ne rendete conto..),Teo confermato alla grande,Guerrini allungato il contratto (caxxo ha fatto?),il genio GNIGNI ancor ali a sparare caxxate…Jovetic INCEDIBILE: pero’ se ci portano 30 mln da METTERE IN TASCA COME QUELLI DI FELIPE MELO,KUZ,E INFINE GILARDINO si vende eccome…Diego docet e impera.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati *


8 − due =