Benevento-Fiorentina, si complica il ritorno di Venuti: rapporti cambiati fra i club

Benevento-Fiorentina, si complica il ritorno di Venuti: rapporti cambiati fra i club

La Fiorentina è irritata per il trattamento riservato a Bagadur che ha giocato soltanto 7′ in Campania

Il Benevento si prepara ad annunciare i primi colpi. Non solo per quanto riguarda le conferme di Gyamfi, Puscas e Chibsah, ma anche per quanto concerne qualche volto nuovo, in particolare in attacco. Sul fronte dei possibili ritorni, tutto bloccato per Falco e Venuti: in particolare, per quest’ultimo, sono sorte complicazioni perché i rapporti con la Fiorentina non sono più gli stessi di un tempo. Secondo quanto si legge su Il Mattino infatti, la Fiorentina fa muro per il ritorno di Venuti: il club gigliato è irritato per il trattamento riservato a Bagadur che ha giocato soltanto 7′ in Campania.

18 commenti

18 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Il Viola di Gallipoli - 4 mesi fa

    Prima di parlare di rinnovo di prestiti, deve dare il suo parere Pioli.
    Quindi, prima di Moena non si farà nulla e tutti i prestiti ritorneranno alla base per il ritiro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ilrino - 4 mesi fa

    Bagadur non è all’altezza…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Barsine - 4 mesi fa

    purtroppo questo è quello che accade quando non ci sono le squadre B che giocano in campionati importanti. Basterebbe avere una fiorentina B che gioca in lega 2 e sarebbe tutto più semplice. In fin dei conti il signor Lotito proprio questo ha. Con la Salernitana ha la possibilità di avere una squadra dove far crescere in cadetteria i suoi giovani. Con la situazione attuale siamo sempre a dover dipendere dalle altre squadre che per un motivo o per un altro non usano i giocatori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Svarcarolo - 4 mesi fa

      Secondo me puoi fare tranquillamente fare crescere i giovani in un “Fiorentina B” legalizzata. Non capisco perché ancora nessuno in Italia non ci ha pensato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Il sommo poeta - 4 mesi fa

        Perché è vietato

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. mario - 4 mesi fa

        Quale sarebbe la squadra B dell’Atalanta?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ida - 4 mesi fa

          L’Atalanta ha un partner privilegiato in serie B e si chiama Cesena. Lì, negli ultimi anni, oltre ad essere pagati ingaggi di calciatori nerazzurri in soprannumero come Capelli, Lucchini, Marilungo, Giorgi, Caserta, Kone e ad essere stati acquistati giovani promettenti come Gamberoni e Valzania, sono stati lanciati veri talenti come Gagliardini, Caldara, Kessiè e D’Alessandro che, insieme, valgono ora più di 60 milioni di euro. La Fiorentina una collaborazione così non ce l’ha.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Barsine - 4 mesi fa

            una collaborazione così è vietata da regolamento. Quando la fiorentina ha provato a creare una collaborazione di questo tipo con il Prato quattro anni fa, si è presa una denuncia in Federazione. Ricordati che l’Atalanta è come il Sassuolo, squadra B del Milan e della Juventus. Bonaventura alla Fiorentina costava 13 milioni per un mese, a poche ore dalla chiusura del mercato è stato venduto a 8 al Milan. Lotito ha pure una seconda squadra … ma siamo in italia. La legge è uguale per tutti ma per alcuni è più uguale!

            Mi piace Non mi piace
    2. Kewell - 4 mesi fa

      No… questo è quello che accade quando compri dei bidoni e poi è chiaro che nemmeno gli altri li fanno giocare. Venuti come vedi ha giocato… sulle squadre B hai torto nuovamente, perché ai DV non impedisce nessuno di comprare per esempio il Poggibonsi o il Figline e usarla come squadra B, il fatto è che a loro del lato sportivo non interessa niente, sennò avrebbero fatto anche un vero centro sportivo in 15 anni

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. claudio62 - 4 mesi fa

        Il Poggibonsi e il Figline giocano in Promozione non in B!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Kewell - 4 mesi fa

          Come ci è arrivato il Chievo in serie A, il Poggibonsi può arrivare in B

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. 29agosto1926 - 4 mesi fa

            Più zitto stai e meglio è, non capisci né di calcio né di qualsiasi altra cosa inerente ad esso.

            Mi piace Non mi piace
      2. bitterbirds - 4 mesi fa

        ” il fatto è che a loro del lato sportivo non interessa niente, sennò avrebbero fatto anche un vero centro sportivo in 15 anni ”

        questa è la verità vera, la prova del nove che a loro interessa ben altro. ma tanto è tutto inutile, il branco non lo capirà mai anche se questo è uno dei tanti aspetti rilevanti che separa il ruzzolapalla italico da quello di altri paesi europei

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Angel - 4 mesi fa

          Certo, la Fiorentina ha sempre avuto un centro sportivo degno di questo nome, vero?
          Ora li si accusa, solo per il gusto di farlo, anche di non avere un centro sportivo.
          Almeno i “campini”, quelli che i calciatori erano costretti a raggiungere a piedi dagli spogliatoi del Franchi, sono stati trasformati in una parvenza di centro sportivo, o no?
          E a spese di chi, lo sai?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Barsine - 4 mesi fa

          il centro sportivo della Fiorentina l’avete pagato voi vero? Come la rizollatura del Franchi. Ma se voi mettete 10 euro l’anno nella fiorentina … forse è per via degli abbonamenti adsl che pagate per avere la linea …

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Barsine - 4 mesi fa

        veramente ci sarebbe un regolamento della Federazione Italiana Giuoco Calcio che VIETA LA PROPRIETA’ di due Club iscritti a livello professionistico alla stessa persona. Il fatto che Lotito sia poi presidente di Lazio e Salernitana è una meraviglia tutta italica. Si da il caso che quando 4 anni fa i Della Valle chiesero informazioni per acquistare il Prato, la Fiorentina si prese una diffida da parte della Lega Pro e una sanzione da parte della Lega di Serie A. Prima di parlare informati!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. claudio.viola - 4 mesi fa

    In questo caso Corvino ha pienamente ragione. Bagadur aveva fatto la differenza l’anno precedente alla Salernitana, dove aveva giocato sempre titolare segnando anche un paio di goal. Quest’anno a Benevento è stato preso in giro e a gennaio non gli è stata data la possibilità di andare a giocare altrove. Se le società si comportano così è giusto non concedergli più i nostri calciatori. Il vantaggio deve essere reciproco o almeno ci deve essere la volontà di venirsi incontro. Con Bagadur non l’hanno fatto e hanno fatto perdere un anno al ragazzo e alla Fiorentina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kewell - 4 mesi fa

      Ma te l’hai mai visto giocare bagadur? Ha fatto un paio di gol ok, ma il suo ruolo é di difensore e in difesa è stato un disastro, lento come un paracarro. Se era bono giocava… e visto che hanno conquistato la A hanno avuto ragione a non farlo giocare perché hanno ottenuto il massimo

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy