Sentite De Zerbi: “I miei modelli? Guardiola e… Paulo Sousa”

Sentite De Zerbi: “I miei modelli? Guardiola e… Paulo Sousa”

L’allenatore del Sassuolo rivela: “Ho studiato i metodi di Guardiola, Bielsa e Paulo Sousa”

di Redazione VN

Intervistato da Dazn, il tecnico del Sassuolo Roberto De Zerbi svela quali sono gli allenatori che ha studiato durante la sua fase di apprendistato. E accanto ad alcuni mostri sacri, cita anche il portoghese ex Fiorentina. Queste le sue parole:

Guardiola è quello che a me piace di più, tatticamente lo ritengo il migliore. Sono stato a Monaco a capire quali erano le sue idee, così come sono stato a Lille a vedere Bielsa e a Firenze a studiare Paulo Sousa. Ho cercato di scegliere quegli allenatori che si avvicinavano di più alla mia idea e che io apprezzavo di più.

MODESTIA SOUSA: “MERITO UNA SQUADRA DA SCUDETTO”

Sousa su Chiesa: “Mi ricorda CR7, è destinato a vincere tutto”. E sul ritorno al Franchi…

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Outsider - 3 mesi fa

    La redazione di Violanews vuol fare della velata ironia su Sousa, pare che abbiano di meglio adesso. Non ha mai avuto una stampa a favore, forse perché non era abbastanza ruffiano e falso. Molti tifosi lo prendevano in giro per il suo italiano imperfetto (ho sentito di molto peggio), ma ricordatevi che Sousa ci ha fatto rivedere la veta della classifica per un paio di settimane e non alla prima giornata, questo è stato un evento storico e probabilmente irripetibile. Tutto questo giocando (in quel periodo) un calcio spettacolare, tipo la vittoria a SAn Siro stracciando l’Inter. Altro piccolo dettaglio, ha avuto il grande coraggio di lanciare subito nella mischia un certo Chiesa, che il 99% degli altri allenatori avrebbe mandato “a farsi le ossa” in serie B o C. A quei tempi Federico era solo una bella speranza come tanti altri, nulla di piú.
    Il rispetto al buon Paulo è quindi dovuto, a chi lo prende per il culo no.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 3 mesi fa

      Non mi pare che Paulo Sousa abbia avuto quei risultati roboanti una volta lasciata la Fiorentina mentre prima aveva vinto in campionati secondari con società al vertice anche senza di lui. Potremmo anche sbagliarci, ma aspettiamo una o più conferme dal portoghese

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. alesquart_700 - 3 mesi fa

    Sousa,fino a che ha avuto motivazioni e giocatori altrettanto motivati, ha proposto un bel gioco, è vero, alcune sue scelte, penso siano state azzardate (Olivera esterno d’attacco contro il Genoa lo ricordo ancora) dopo è stata una lenta agonia, si è schierato contro la Società con dichiarazioni pesanti anche se non dirette, perché la Società era assente. Però ha lasciato ferite di cui si mostrano ancora i segni. Ma anche dopo non ha sparato contro nessuno. Da parte mia solo complimenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Nevenez - 3 mesi fa

      Era Milic esterno alto, e Oliveira basso. Io invece capii la mossa, loro aggredivano fortissimo e mettevano molti esterni in area. Ma non riuscì, segno proprio un loro esterno (Lazovic?) per dire quanto era giusta e quanto fu deprimente il rendimento dei due.
      Il vero limite di Sousa è stato il.rapporto con la Società. Spesso aveva ragione, ma quelli sono i tuoi datori, e devi in qualche modo rispettarli.
      Come tecnico pensava un calcio difficile, e quando qualcuno dei migliori steccava, tutto s’involveva.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. alesquart_296 - 3 mesi fa

    Sousa,fino a che ha avuto motivazioni e giocatori altrettanto motivati, ha proposto un bel gioco, è vero, alcune sue scelte, penso siano state azzardate (Olivera esterno d’attacco contro il Genoa lo ricordo ancora) dopo è stata una lenta agonia, si è schierato contro la Società con dichiarazioni pesanti anche se non dirette, perché la Società era assente. Però ha lasciato ferite di cui si mostrano ancora i segni. Ma anche dopo non ha sparato contro nessuno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. luigig64 - 3 mesi fa

    Anch’io mi chiedo perché virgoletttate: incredibile ma vero. Sousa ci ha fatto vedere un bel calcio. Sicuramente più piacevole di quello attuale. Poi i risultati sono pressoché gli stessi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. didino5_358 - 3 mesi fa

    …L’UNICA COSA INCREDIBILE E’ CHE VE LO CHIEDIATE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy