Ultim’ora: rimandata Cagliari-Roma

La partita tra Cagliari e Roma, prevista per oggi alle 15 allo stadio Is Arenas, non si gioca. La decisione è arrivata in piena notte, dopo l’1.30, dalla Prefettura di Cagliari, dopo un vertice convocato d’urgenza in serata, a causa del clamoroso comunicato diramato sul sito ufficiale del club rossoblù e firmato dal presidente Cellino. Il numero uno della società sarda aveva invitato i tifosi a presentarsi comunque allo stadio, nonostante il divieto di accesso stabilito dalle autorità.

 

IL COMUNICATO – A quel punto è stata inevitabile la riunione che si è chiusa con questo comunicato: «Il Prefetto di Cagliari, a conclusione della riunione di coordinamento delle forze di Polizia, ha disposto che la gara Cagliari-Roma, programmata presso lo stadio Is Arenas a porte chiuse, sia differita ad altra data. Tale decisione si è resa necessaria per l’urgente e grave necessità di prevenire ogni forma di turbativa dell’ordine e della sicurezza pubblica conseguente alle reazioni emotive, irrazionali e inconsulte ingenerate dall’invito formulato dal presidente della Cagliari Calcio».

 

VITTORIA A TAVOLINO – Molto probabile a questo punto che venga aperta un’inchiesta federale ed esiste anche la possibilità di uno 0-3 a tavolino, se dopo un eventuale ricorso della Roma, si accertassero le responsabilità del club sardo. (corrieredellosport.it)