Nardella: “Nuovo stadio, vi spiego quali saranno i prossimi passi”. E sui ricorsi al Tar…

Nardella: “Nuovo stadio, vi spiego quali saranno i prossimi passi”. E sui ricorsi al Tar…

“Della Valle? Fino a due mesi fa era difficile pensare che tornassero allo stadio in questo clima. Ora è diventato naturale e questo è anche merito loro”

di Redazione VN

Il sindaco di Firenze Dario Nardella è intervenuto ieri ai microfoni di Toscana Tv: “Centro sportivo? Da un recente colloquio avuto con Salica è venuto fuori che ci sono più opzioni in ballo per l’ubicazione di questa nuova struttura, la Fiorentina ci sta lavorando. Non è detto che verrà fatto a Firenze, ma l’importante è che sorgerà nell’area metropolitana. Stadio? La realizzazione di un nuovo stadio è un’opera molto complessa. Non dobbiamo avere fretta ma essere comunque fiduciosi, perché le cose stanno andando avanti. Sta andando avanti il lavoro dei progettisti della Fiorentina, così come le procedure e gli atti amministrativi legati alla destinazione urbanistica dell’area di Castello, dove si sposteranno i mercati generali. Sono moderatamente ottimista, dobbiamo stare con i piedi per terra. E’ un’operazione molto complicata, ma tutti i tifosi viola e la città devono sapere che tutti questi nodi sono gestiti e seguiti con molta attenzione a livello progettuale dalla Fiorentina e a livello amministrativo dal comune.

Ricorsi al Tar? Non hanno una significativa incidenza sulla partita dello stadio. E’ vero che opere come la nuova pista dell’aeroporto di Peretola e lo stadio sono collegate tra loro, ma io non sono preoccupato. Mi preoccupano più i tempi delle procedure burocratiche e amministrative. Prossimo passo? La variante urbanistica dell’area di Castello, che di fatto è già completata. Stiamo aspettando gli ultimi passaggi. Serve a consentire lo spostamento del mercato. L’altra cosa che andrà fatta entro l’anno è la presentazione del progetto definitivo da parte della Fiorentina.

La squadra è il tecnico? C’è tanto merito di Pioli per quello che è riuscita a fare negli ultimi tempi la Fiorentina. E’ un tipo equilibrato e con la testa sulle spalle, adatto a guidare questo tipo di gruppo. Ha un buon rapporto con la proprietà e la dirigenza, non è scontato se si pensa a quello che è successo in passato con altri allenatori. Anche i giocatori hanno grandi meriti, sono più o meno cresciuti tutti rispetto a inizio stagione. Parlando con i Della Valle ho avuto l’impressione che volessero puntare su di loro. Chiesa? E’ fondamentale. Se si vuol far crescere un gruppo senza rivoluzionarlo troppo, uno o due pilastri ci vogliono. Federico è capace di trainare la squadra.

I Della Valle? Ho apprezzato la loro sensibilità e la loro vicinanza alla famiglia di Astori, alla squadra e alla città. Fino a due mesi fa era difficile pensare che tornassero allo stadio in questo clima. Ora è diventato naturale e questo è anche merito loro. Credo che questo clima serva a ridare spinta alla famiglia, che da questa estate si percepiva demotivata. Io sono stato con loro per lunghi giorni. Solo noi fiorentini sappiamo quanto questa città sia unica e capace di sorprendere. Chi non è fiorentino rimane sempre colpito”.

Violanews consiglia

Stadio, addio tabella di marcia per Mercafir: la Fiorentina non ha una scadenza davanti

Nuovo stadio, fondi italiani e stranieri pronti a sostenere la Fiorentina

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bitterbirds - 5 giorni fa

    due domandine al sindaco che si dichiara “moderatamente ottimista”:

    1. siamo sicuri che venga trovato l’accordo economico con unipol per i terreni ?
    2. stante che una sede la mercafir già l’aveva chi è che pagherebbe quei terreni che dunque di fatto servono per stadio & cittadella ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ghibellino viola - 5 giorni fa

    Bravo sindaco!!! Realista e ottimista. Bravo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy