“La storia di Piccini, il terzino italiano più caro al mondo”

“La storia di Piccini, il terzino italiano più caro al mondo”

L’approfondimento del Corriere della Sera sull’ex terzino viola

di Redazione VN

cors

Guardate questo articolo del corriere.it, il sito del Corriere della Sera, che dedica grande spazio all’ex Fiorentina Cristiano Piccini. Il terzino si è trasferito, nelle scorse settimane, dallo Sporting Lisbona (DOVE LO HA SOSTITUITO UN ALTRO EX VIOLA) al Valencia, che ha fissato la sua clausola rescissoria da 80 milioni di euro. “Una follia? Un errore? Niente affatto. Per Marcelino e per Peter Lim, rispettivamente allenatore e proprietario dei valenciani, questa sarà la sua stagione. Meglio quindi blindarlo subito”. La storia di Piccini, in realtà, a Firenze la conoscono benissimo ed è stata spesso oggetto di recriminazioni verso la società che non ha mai creduto in questo ragazzo nato nella Fiorentina e tifosissimo viola. CHE UNA VOLTA DISSE: “NON ESSERE CONSIDERATO DALLA FIORENTINA MI HA FERITO”
————————-
LEGGI ANCHE:
 
ABBONATI SERIE A (AGGIORNAMENTO) – L’INTER FA ANCORA LA “VOCE GROSSA”. SENSIBILI CALI A FIRENZE E A GENOVA

 

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tagliagobbi - 3 mesi fa

    Piccini per me è un grosso rimpianto. Né Montella né Paolino lo hanno visto… eppure mi ricordo un precampionato fatto con Montella in panca in cui giocò benissimo per poi essere mandato via in prestito. Misteri… con lui avremmo avuto la fascia coperta per in bel po’…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Aoi_Haru - 3 mesi fa

    Diciamo che è così che andrebbero utilizzate le clausole quando si vuol proteggere il proprio giocatore, altrimenti tanto vale non farle (come disse tempo fa Marotta). O le si fa esageratamente alte per spaventare eventuali acquirenti, o le si evita in modo che per una cessione si debba forzatamente trattare. Inutile metter clausole come i 100 milioni di Higuain per poi vederselo soffiare e tacciare il giocatore di fantomatici tradimenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Barsineee - 3 mesi fa

    Le clausole in Spagna vengono messe e regolarmente disattese. Modric ha una clausola pari a 750 milioni di euro e probabilmente andrà all’Inter per poco più di 40 milioni, circa un ventesimo della clausola. Gli 80 milioni di Piccini sono più o meno il valore del giocatore, tra i 7 e i 10 milioni di euro, esattamente il valore del trasferimento (8 milioni). Tutti ragionieri. P.s. chiedere ai tifosi dello Sporting cosa pensano di Piccini!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Gazza - 3 mesi fa

      la tua difesa a priori della società è stucchevole! fai festa! si parla di un giovane della primavera che è stato lasciato andar via a zero quando sicuramente, fatti alla mano, è meglio di tutti i terzini destri che abbiamo avcuto in rosa da anni a questa parte.
      HA fatto molto bene in sopagna al betis, l’anno scorso francamente non saprei ma se l’ha ripreso il Valencia pagandolo 8 mln c’è un perchè.
      “chiedere allo sprting” non è propeio uno slogan giusto per difendere corvino.. se dovessimo usarlo per i vari Mirallas (chiedere all’everton e in grecia..) si sarebbe lustri..
      c’è un limite anche a difendere l’indifendibile..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Franco - 3 mesi fa

        condivido Barsineee 100 volte meglio difendere che essere stupidi, quanto tempo dovevamo aspettare Piccini 10 anni? e prima che si affermasse quanti fischi avrebbe preso? e quanti gol avremo preso noi? è andato via 5 anni fa ancora si deve affermare lascia perdere il calcio…..come zaniolo chissenefrega di zaniolo o come si chiama se poi ho Montiel, e comunque ho sempre Sottil, Gori e tutti i migliori…le squadre si fanno di 11 giocatori non di 278….sennò fatti avanti te e di che sei il miglior conoscitore di calcio del mondo e fatti assumere da qualche squadra che so Real, Barca, Bayern, Manchester, PSG, Juve…….te sei solo un lenzolaio…..sennò avresti somma intelligenza di ammettere che la Fiorentina raramente sbaglia, di certo Piccini non è stato valutato dalla Fiorentina ma provato dai mister di volta in volta e poi è dai mister è stato scartato, di conseguenza la Fiorentina si è fidata dei suoi mister come è giusto che sia……..ma prima di giudicare e sparare sentenze senza sapere, lo sai come stanno le cose per il giudizio su un giocatore? fra tenere Montiel o SOttil (che comunque va solo in prestito per farsi le ossa) pensi che abbia deciso il mister o la Fiorentina……prima conoscere poi parlare è la più bella cosa del mondo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Gazza - 3 mesi fa

          franco torna a letto non sai quel che dici… chi sarebbero gli allenatori che “di volta in volta l’hanno provato e scartato”?? Piccini non è stato aspettato ma è stato dato in prestito e, dopo che si è affermato, c’era la possibilità di riprenderlo con poco e cosi non è stato.
          Parli di Sottil che è forte… uno ha giocato al betis, valencia, sporting anche in champion.. l’altro per ora non ha fatto bella figura nemmeno a moena..
          ripigliati

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. STEFANO - 3 mesi fa

    Vi siete mai chiesti perché negli anni di Piccini in viola chi aveva la gestione tecnica ella squadra non lo ha mai preso in considerazione? E questo a danno della Società sia ben chiaro. Perché i vari Montella e Souza non hanno visto in lui un futuro ottimo terzino? La verità è che in Italia comandano. i procuratori, il mercato lo propongono loro ed obbligano le Società a compiere certe scelte. Inoltre certi tecnici non vedo o più in la del suo naso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Franco - 3 mesi fa

      esatto la società si fida dei mister che ha, quindi prima di dare via un terzino destro che già abbiamo sentono i mister di volta in volta, la società non ha colpe se non quella di fidarsi dei vari mister che si susseguono…magari fossero tutti intelligenti come te si eviterebbero lenzuoli e tristi personaggi sui siti viola che commentano da ignoranti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Ale 1926 - 3 mesi fa

    Io davo colpa alla società per averlo sbolognato preferendogli i vari Gaspar di turno, sicuramente ci avrebbe fatto comodo, al massimo avremmo potuto rivenderlo ad una cifra più alta rispetto a quanto avuto dal Betis, ma a 26 anni non è ancora esploso definitivamente e forse è già tardi per poterlo fare.
    Rimaniamo con qualche dubbio su ciò che poteva essere, ma che non è stato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Gazza - 3 mesi fa

    grande corvino!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. RMVIOLA - 3 mesi fa

    In Spagna e in Portogallo mettono la clausola anche al massaggiatore… Anche schelotto aveva una clausola incredibile… Buon giocatore niente di più

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy