Graziani: “Punto su Pavoletti per il dopo Kalinic. Della Valle? Non ci sono alternative”

Graziani: “Punto su Pavoletti per il dopo Kalinic. Della Valle? Non ci sono alternative”

“Sturaro? Alla Juventus non ci arrivi per caso, così come non ci rimani. A me non dispiace come calciatore, è di sicura affidabilità. Poi alla Juve avrà sicuramente maturato esperienza e carattere”

5 commenti

L’ex attaccante della Fiorentina, Francesco Graziani, è intervenuto ai microfoni di Radio Bruno: “Ci sono poche certezze in questa squadra sulle quali appoggiarci, due di queste sono Pioli e Sportiello. Ho visto bene Hagi nelle amichevoli, ma questi primi test non sono attendibili per il valore dell’avversario. Chiesa è un altro punto di riferimento, un ragazzo giovane, bravo e capace di farsi amare. Sturaro? Alla Juventus non ci arrivi per caso, così come non ci rimani. A me non dispiace come calciatore, è di sicura affidabilità. Poi alla Juve avrà sicuramente maturato esperienza e carattere. Sarebbe un buon acquisto.

Babacar? Io lo terrei, ma dipende dall’idea tattica di Pioli. Se dovesse andare via Kalinic, andrei subito a prendere Pavoletti. Ha le caratteristiche del bomber da area di rigore, sarebbe un giocatore importante per la Fiorentina. Anche Simeone non mi dispiace, ma a differenza di Pavoletti non mi sembra un giocatore capace di risolvere i problemi a Firenze. Alla Fiorentina manca la chiarezza nella comunicazione. Quali sono gli obiettivi ed i progetti? L’impressione è che la volontà dei Della Valle sia quella di allontanarsi fino a quando non troveranno un acquirente. Il problema è che oltre loro, in questo momento, c’è il niente”.

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Paolo - 2 mesi fa

    Della valle torna nelle stalle

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Lore1697 - 2 mesi fa

    Se Graziani pensa che un giocatore mai decisivo e sulla trentina come pavoletti possa risolvere i problemi della Fiorentina e invece un giovane promettente che al primo anno in A ha fatto più di 10 gol nel GENOA come Simeone non possa farlo allora mi sa che possiamo anche smettere di leggere le sue dichiarazioni…per il resto mi trova d’accordo ma con pavoletti m’ha fatto uno scivolone clamoroso…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Tato - 2 mesi fa

    KK53 hai ragione. I DV sono venuti qui con la promessa di ottenere qualcosa, che sembra non materializzarsi e così decidono di mollare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. unial5_572 - 2 mesi fa

    E chi lo dice che non ci sono alternative? Tempo al tempo, poi si vedrà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. kk53 - 2 mesi fa

    Alla Fiorentina manca la chiarezza nella comunicazione….anche di questa favola
    mi stò seccando,è come nascondersi dietro un dito,ricapitolando:
    Diego è quello che conta,ma di calcio non gliene può fregare di meno,non ci cre
    de minimamente,Andrea è messo lì,fà la parte del tifoso,ma non sà da che parte rifarsi,mai in prima linea su qualsiasi fronte,sempre un uomo di fiducia,un uo
    mo di pezza,il classico vice facente funzione,con questi presupposti qualsiasi
    azienda come può pretendere di essere chiara con chiunque!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy