Foschi: “Firenze piazza esigente, ai Della Valle dà fastidio la contestazione”

Foschi: “Firenze piazza esigente, ai Della Valle dà fastidio la contestazione”

Le parole del ds amico di Corvino sui Della Valle e la Fiorentina

5 commenti

Rino Foschi, grande amico di Pantaleo Corvino e ds del Cesena, ha commentato il momento della Fiorentina a Tuttomercatoweb.com: “Sta succedendo qualcosa di particolare. È una piazza difficile, esigente. Ai Della Valle certe contestazioni danno fastidio, questo tira e molla potrebbe anche spezzarsi. In questo momento la Fiorentina sta facendo un mercato per rinnovarsi. Il tifo viola è caloroso, ma anche molto esigente”.

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. kk53 - 4 mesi fa

    Certo che la cosa è talmente evidente che anche da fuori resta evidente,i Dv fan
    no il broncio si indispettiscono difronte alla contestazione,e allora ogni squa
    dra di calcio passa momenti positivi e altri no,l’importante è essere più realis
    ti del re,sopratutto con i”clienti”,non fare proclami,e poi comportarti da pro
    vinciale,meglio volare bassi,ma questo evidentemente non rientra nelle loro pre
    rogative!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bitterbirds - 4 mesi fa

    sull’argomento adesso ci vorrebbe anche il parere di guerini

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Tato - 4 mesi fa

    Se con la Fiorentina si fossero messi in tasca 20/30milioni l’anno , stavano dietro alle contestazioni. Ma che pensate che siamo ancora tutti a credere al Principe Azzurro e Babbo Natale. Anche i Cinesi hanno preso le Milanesi perché sono da sempre tifosi e non vedevano l’ora di spendere qualche centinaio di milioni per far felici i tifosi delle due parti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. folder - 4 mesi fa

    “Ai Della Valle certe contestazioni danno fastidio”.
    Anche al Duce le contestazioni davano fastidio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Bollero - 4 mesi fa

    Esigente perché cosa ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy