“Colpa di Firenze”. Salta il concerto Dream Loud al Franchi, lo sponsor accusa anche la Fiorentina!

“Colpa di Firenze”. Salta il concerto Dream Loud al Franchi, lo sponsor accusa anche la Fiorentina!

Annullata l’esibizione Carey-Legend prevista per l’8 giugno al ‘Franchi, lo sponsor accusa anche la società viola

di Redazione VN

Niente Mariah Carey, niente John Legend. Concerto annullato e polemiche a non finire. È andata talmente male la prevendita del super evento «Florence4Ever» dell’8 giugno al Franchi (poche migliaia di biglietti venduti) che, sbotta l’organizzatore, «ci saranno ripercussioni nell’ambiente». Da Los Angeles le parole d’ordine sono: «Delusione», «boicottaggio, intimidazioni e minacce», «situazione ridicola», «vergogna», «hanno trasformato una cosa bella in uno schifo». Lo sfogo – riportato dal Corriere Fiorentino – è di Marco Bosco, italo americano amministratore delegato di Dream Loud, back-sponsor della Fiorentina. L’evento «Florence4Ever», come da brand consolidato della Dream Loud, avrebbe dovuto essere trasmesso in tv il 4 luglio negli Stati Uniti, per la festa dell’Indipendenza.

Ma negli ultimi tre mesi, da quando Bosco, il sindaco Dario Nardella e il vice presidente della Fiorentina Gino Salica avevano annunciato con entusiasmo «la prima grande unione tra sport e musica» (parole di Bosco) che «suggella il legame tra gli Stati Uniti e la nostra città» (parole di Nardella), è successo di tutto. Come racconta il quotidiani, tanto per iniziare la prevendita è andata malissimo: «Lo show è stato boicottato sul nascere» accusa il manager italo-americano senza però fare nomi tralasciando di ricordare però l’alto costo del biglietto da 100 euro in su (prezzi di mercato per gli Usa, un po’ meno da noi). La Dream Loud avrebbe trovato difficoltà di ogni sorta: lamentandosi con la Fiorentina per l’insufficiente contributo nella promozione e con «i promoter locali» per un «boicottaggio» organizzativo: «Invece di aiutare noi e la città hanno solo fatto schifo» usando «cattive parole» e «cattiva pubblicità». Poi, per non farsi mancare niente nel j’accuse da Oltreoceano perché non cogliere la palla al balzo delle contestazioni alla Fiorentina e aggiungere «la tensione con la tifoseria che ha reso tutti preoccupati, gli artisti in primis che hanno fatto marcia indietro». Secondo l’amministratore delegato perfino le contestazioni ai viola avrebbero inciso: «Un clima che ci ha reso tutti più preoccupati»

Violanews consiglia

Edimilson non ha convinto, Norgaard partirà. Valutato anche Benassi

32 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-2073653 - 5 giorni fa

    Ma avevano paura che il 1926 andasse a contestare Mariah Carey??? Ma questi stanno bene?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Tagliagobbi - 5 giorni fa

    E un bel c’importa una bella s..a no???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Popeye FVS - 5 giorni fa

    Prezzi altissimi per artisti inascoltabili. Questa azienda ha fatto un’indagine di mercato prima di pensare al concerto?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Il Viola di Gallipoli - 5 giorni fa

    Ha ragione, col clima di guerriglia che c’è a Firenze!
    Missili, carri armati, elicotteri che ti puntano come uno sciame di zanzare, vietcong in agguato, come facevano a venire in zona di guerra?

    Mavaff……!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. andrea.miniati273 - 5 giorni fa

    Mariah Carey vattene! Oeo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. rudy - 5 giorni fa

    Un altro che da la colpa ad un altro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Ale 1926 - 5 giorni fa

    Qualcuno dia un lenzuolo a questo tizio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. zachini - 5 giorni fa

    Le risposte sono 2:
    – 100 euro
    – gli artisti

    cercare scuse alternative è quantomeno comico

    vdz

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. 1926 - 5 giorni fa

    la veritá sono solo due:
    1) il popolo Fiorentina vuole vincere un trofeo non queste baggianate.
    2) avevano una paura terribile dii una massiccia contestazione e hanno soppresso l’evento.

    AVANTI FIESOLE, AVANTI FIORENTINA!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Xela - 5 giorni fa

    Metti 100€ i biglietti di due a cui non frega una mazza a nessuno e la colpa sarebbe della fiorentina o della scarsa sponsorizzazione?
    Io i Queen, e dico i Queen (anche se senza Mercury) li ho visti al Mandela per 50€.
    La colpa semmai è di chi gli ha fatto credere che avrebbero riempito uno stadio a quei prezzi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. IGGALLO - 5 giorni fa

      7 Aprile 2005… Io c’ero al Mandela!
      Un emozione unica anche con Paul Rodgers!
      Il prezzo del mio biglietto 55 euro, altro che Legend e Carey

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Xela - 5 giorni fa

        sarà stato 55€ anche il mio, non ricordavo bene! Ero a 2 metri da May con attesa dalle 10 di mattina. concerto bellissimo!

        già all’epoca c’era crisi per questi tipi di concerti figurarsi ora che molti cantanti mainstream finiscono al viper o alla flog ed i grandi cantanti sono costretti ad unirsi per portare più pubblico.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. IGGALLO - 5 giorni fa

          Io ero nelle retrovie ma si vedeva benissimo!
          Ho cantato dalla prima all’ultima canzone ( tranne quella cantata da Rodgers )
          Uno spettacolo

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Up The Violets - 5 giorni fa

        Che tra l’altro Rodgers non sarà Freddie ma due paginette di storia del rock l’ha scritte anche lui.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. folder - 5 giorni fa

          Guarda che Paul Rodgers è,secondo me,la voce più bella del rock/blues insieme a Robert Plant e ad Ozzy senza il quale i BS non sono i BS!Detto questo,anche se il mio gruppo preferito,insieme ai BS e agli Iron Maiden,sono i Mountain:meglio 100 volte i Queen dei
          due detti qui sopra.Magari sono di parte perchè sono sempre stato un appassionato di Rock/Blues/Metal però i due di sopra non andrei mai a vederli……figuriamoci a 100€ s crocchia!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. IGGALLO - 5 giorni fa

          Si ma quando canto’ una sua canzone ci fu’ un silenzio pazzesco! Me lo ricordo benissimo :-)

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. ida viola - 5 giorni fa

    Sinceramente, per me, articolo incomprensibile. (Come troppo spesso accade)
    Tante motivazioni ma nessuna importante se non la poca attrazione dell’artista, soprattutto in relazione al costo del biglietto esoso.
    Dove sono le colpe della FIORENTINA? Se non marginali.
    Quindi siamo alle solite, continuiamo, chi più, chi meno, a spargere sale sulla ferita, mi dovreste spiegare a cosa serve.
    Invece adesso dovremmo limitarci a sostenere la squadra, per raggiungere la matematica salvezza e poi sperare in un pronto risanamento che ci permetta di raggiungere quella dignitosa posizione che i nostri colori VIOLA meritano.
    Forza FIORE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Gerber - 5 giorni fa

    Era un concerto da Teatro Verdi, la Mariah Carey non è certo da stadio, non in Italia io credo. Ormai “vecchia” per il pubblico giovanile. E poi avete visto a che prezzi i biglietti?
    Fossero stati i BTS facevano il pieno.
    D’altronde è una scelta andava fatta, rinnovare l’abbonamento o andare a vedere la Mariah Carey??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Up The Violets - 5 giorni fa

      Senza dimenticare che in quel periodo all’ippodromo delle Cascine c’è uno dei festival più importanti del mondo, il Firenze Rocks, con gente che viene da tutta Europa.

      E io il concerto di Maraiachèri l’avrei forse preferito a quello di Eddie Vedder una ventina d’anni fa, quando faceva sempre pessime canzoni ma in effetti era ancora una gran bella fi…gliola. Oggi troppo botox.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. cla - 5 giorni fa

    Infatti, brava persona ma di concerti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Up The Violets - 5 giorni fa

    In attesa della prossima letterina di Diegone a Papà Nazione, di chi credete sia la colpa, stavolta?

    A) Pioli
    B) il sindaco
    C) i tifosi
    D) Pioli
    E) i rosiconi
    F) la mancanza di scemi del villaggio
    G) Pioli
    H) le mamme ebe
    I) Pioli
    L) Pioli
    M) Pioli
    N) Pradè
    O) il fratello che ha ancora passione
    P) Simeone
    Q) Maraiachèri
    R) gli ammerigani
    S) John Legend AKA Giovanni Leggenda
    T) il buco (di bilancio)
    U) Pioli
    V) Pioli
    Z) Pioli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Up The Violets - 5 giorni fa

      Ah già, dimenticavo:

      X) Prandelli
      J) Paulo Sousa
      Y) Pioli

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Anatema - 5 giorni fa

        e la K di Kognigni? e la W di Corwino? Per favore Up The Violets, sia più preciso.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Up The Violets - 5 giorni fa

          Mi sono effettivamente dimenticato delle K e della W, ma Lei ha nominato due che non possono MAI, per contratto, essere inseriti nella lista dei colpevoli. Rimedio quindi con:

          K) il marchio Firenze che non tira (infatti siamo solo la seconda città d’Italia per capacità d’attrarre investimenti, dopo Milano)
          W) Pioli

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. IGGALLO - 5 giorni fa

            Fantastico! non servono altre parole

            Mi piace Non mi piace
          2. Anatema - 5 giorni fa

            W Pioli? Viva Pioli? Abbiamo trovato il rosicone!!!!

            Mi piace Non mi piace
          3. Up The Violets - 5 giorni fa

            Ebbene sì, confesso. Appartengo alla categoria “E) i rosiconi” e anche “H) le mamme ebe”. Purtroppo non alla “Q) Maraiachèri” perché per quanto ormai sia preda del botox, un po’ di sangue ammetto che me lo fa ancora. Specie quando sculetta.

            Mi piace Non mi piace
  15. Barsineee - 5 giorni fa

    Il potere del brand Firenze! OOOOEEEOOO che bella fine faremo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gianni69 - 5 giorni fa

      Visto che se lei mi permette vero di darle un consiglio :perché non lo Riporta in alto lei il brand Firenze?? Oppure è come i politici che hanno la ricetta giusta sempre quando non sono al governo? Buona giornata

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Barsineee - 5 giorni fa

        Ah no guardi io me ne sono andato via da Firenze 30 anni fa e trovo ancora la gente che va negli stessi locali di quando ero un virgulto! Vuole riportare in alto in brand Firenze? Lo dia in mano a dei bei manager tedeschi o inglesi e vedrà cosa le faranno. Sarà un caso che i musei pubblici più famosi da quando sono stati dati in mano ai manager fatturano numeri da record?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. user - 5 giorni fa

    È colpa di Pioli….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. CippoViola - 5 giorni fa

      E di chi altro? E’ per forza colpa sua.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy