Fantacalcio Viola, chi farà bene in casa contro il Milan?

I consigli per il Fantacalcio dato dagli esperti di fantamagazine.com

Commenta per primo!

Match serale e di cartello al Franchi dove la Fiorentina, dopo aver battuto la Roma – e dopo il pari di Udine nell’infrasettimanale – riceve il Milan di Montella e Montolivo per un’altra partita delicata e importante in chiave europea.
Chi sarà consigliato dei Viola al Fantacalcio in questo turno di campionato? Chi evitare? Scopriamolo insieme con gli amici di Fantamagazine.

Chi schierare:
BABACAR: Sia chiaro, si tratta in parte di una scommessa, più che di una “sicurezza”. Anche perché di giocatori da consigliare senza se e senza ma, al momento, per tutta una serie di diverse ragioni non sembrano essercene, nella Fiorentina. Bisogna tenere in conto la sua proverbiale discontinuità di rendimento e la possibilità, non certo esigua, di partire dalla panchina, ma è una scommessa che può essere tentata. Considerando pure il fatto che Baba, giocatore che ha fin troppo bisogno di essere sempre motivato, in questo genere di partite ha spesso lasciato il segno.

Le possibili sorprese:
TELLO: In ottica fantacalcistica, la cosa migliore realizzata da inizio stagione è l’assist per Babacar dell’altra sera. Decisamente troppo poco per uno che viene da nove gol e svariati assist in trentanove presenze nel Barça di Guardiola, e da sette in trentasei nel Porto. Problema forse di condizione, sicuramente tattico: è un velocista puro, tecnicamente non eccelso, e dà il meglio di sé quando viene lanciato negli ultimi trenta metri, specie se può prendere di mira un terzino avversario che sia più stanco di lui. Dovrebbe fare l’ala nel tridente ed essere un jolly da mettere in campo a gara in corso, per sbloccare partite chiuse. Invece Sousa – anche per colpa delle lacune che l’organico a sua disposizione presenta sulla fascia destra, certo – per ora gli ha sempre fatto fare l’esterno a tutto campo, per giunta partendo dall’inizio. Se deve rientrare in difesa e poi, in fase offensiva, puntare l’avversario da fermo, con cinquanta-sessanta metri di campo davanti a sé, lo spagnolo va in crisi e dopo poco sparisce dalla partita, perché non sa fare nessuna delle due cose. Ecco perché, se stavolta partisse invece dalla panchina, potrebbe risultare maggiormente utile rispetto ad altre occasioni.

BERNARDESCHI: Che l’avere avuto un ruolo centrale per il gol del pareggio di Udine, per quanto nel complesso di una prestazione ancora una volta in chiaroscuro, lo abbia scosso in positivo? Speriamo in una buona risposta per i fantallenatori che hanno puntato su di lui.

Chi evitare:
TATARUSANU E LA DIFESA: Udine ha dimostrato che gli osanna alla ritrovata solidità difensiva (?) dei gigliati erano fin troppo prematuri.Gonzalo resta l’unico baluardo e una possibile fonte di bonus, ma ha ballato anche lui; Astori, invece, difficilmente sarà della partita, mentreSalcedo e De Maio sono per motivi diversi – esordio in Italia del primo, inaffidabilità del secondo – delle incognite che, per giunta, non hanno neppure la certezza del posto. Chiusura con l’ormai impresentabile Tomović che, anche contro l’Udinese, ha visto bene di regalare non uno ma due gol all’avversario… come se la Fiorentina avesse in questo momento un attacco abbastanza prolifico da potersene fregare. Bacca, Niang e Suso rappresentano quindi un pericolo concreto per i pali viola, a loro volta difesi in maniera tutt’altro che impeccabile da Tătărușanu.

Per tutti gli altri consigli sul fantacalcio potete consultare Fantamagazine
Buon fantacalcio a tutti e appuntamento al prossimo turno di campionato!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy