Emiliano Sala, il Nantes si rivolge alla FIFA per il mancato pagamento del cartellino

Emiliano Sala, il Nantes si rivolge alla FIFA per il mancato pagamento del cartellino

I gallesi non sborsano la prima rata e aspetta esito dell’inchiesta

di Redazione VN

(ANSA) – ROMA, 27 FEB – Il Nantes si è rivolto alla Fifa per ottenere giustizia nella vicenda del mancato pagamento da parte del Cardiff dei 17 milioni previsti per il passaggio dal club francese a quello gallese del calciatore argentino Emiliano Sala, morto in un incidente aereo il 21 gennaio scorso proprio mentre si trasferiva da un club all’altro. Il Nantes aspettava il pagamento della prima tranche di 6 milioni di quanto pattuito per l’ingaggio del centrocampista, soldi che però il Cardiff non ha pagato. I gallesi avevano ottenuto anche una proroga dei termini per il pagamento, ma ora i francesi reclamano i soldi come da contratto. Il Cardiff invece, prima di pagare vorrebbe aspettare l’esito dell’inchiesta aperta sull’incidente e approfondire la parte relativa sull’assicurazione. Ora la patata bollente è nelle mani della Federcalcio mondiale, ultimo tentativo di mediazione prima che si scateni la battaglia legale vera e propria.

Violanews consiglia

Fiorentina-Atalanta, le istruzioni per realizzare la coreografia in onore di Astori

Sorpresa! Dalle bizze per la cessione al cuore viola: Kalinic carica la Fiorentina

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Babbo Viola - 3 mesi fa

    che schifo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Axel - 3 mesi fa

      Perché che schifo? Si può avere tutto il rispetto che si vuole per il povero calciatore ma si parla di 17 milioni di euro, ed il giocatore in questo c’entra il giusto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy