Dalla Spagna: “Inchiesta su Cristiano Ronaldo”. Ma la Uefa: “Nessun fascicolo”

Dalla Spagna: “Inchiesta su Cristiano Ronaldo”. Ma la Uefa: “Nessun fascicolo”

L’esultanza di Ronaldo, davanti ai tifosi dell’Atletico Madrid, continua a far discutere

di Redazione VN
Sarà l’eliminazione dell’Atletico Madrid o la prestazione dominante di Cristiano Ronaldo, ancora da digerire. Ma in Spagna nelle ultime ore danno gran credito alla possibilità che il fuoriclasse portoghese vada incontro a una squalifica dopo aver trascinato la Juve ai quarti di Champions. Sotto la lente d’ingrandimento il gesto eclatante di CR7, che dopo aver estromesso i colchoneros ha fatto riferimento agli attributi per esultare in faccia agli avversari. Indirettamente anche una risposta al “Cholo” Simeone, che nel match d’andata aveva compiuto un gesto simile davanti alla propria panchina al Wanda Metropolitano.
 Il tecnico dell’Atletico Madrid è stato multato di 20 mila euro prima del ritorno ed era regolarmente al suo posto all’Allianz, ma per Cristiano Ronaldo la polemica continua a montare. Soprattutto in Spagna. Tanti media iberici parlano di sanzione economica e squalifica in vista dei quarti, in tanti fanno riferimento anche all'”incitamento alla violenza”, sottolineando il labiale di Cristiano Ronaldo e i presunti pesanti insulti ai tifosi dell’Atletico che erano sugli spalti a Torino. Il Mundo Deportivo riporta gli appellativi “A chuparla!” e “Hijos de puta” con tanto di minuzioso studio delle immagini. In realtà dall’Uefa circola voce che non sia stata al momento aperta alcuna inchiesta e che non ci sia alcun fascicolo sul caso. Lo scrive gazzetta.it.
vnconsiglia1-e1510555251366

Che numeri: la tripletta di Ronaldo vale un anno di ricavi della Fiorentina

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Violaceo - 2 mesi fa

    Rubentus style

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy