Costo, reti e minutaggio: che flop Simeone! Tra i nueve viola recenti solo Gomez fa (di poco) peggio

Costo, reti e minutaggio: che flop Simeone! Tra i nueve viola recenti solo Gomez fa (di poco) peggio

Il verdetto inesorabile della matematica sull’avventura a Firenze dell’attaccante argentino e sulla bontà dell’investimento fatto da Corvino e dalla Fiorentina

di Alessio Crociani, @AlessioCrociani

Sapete quanto è costata alla Fiorentina una rete di Giovanni SimeoneUn milione e 125.000 euro, ovvero i 15 milioni più 3 di bonus versati nelle casse del Genoa divisi per i 16 centri realizzati, arrivati mediamente a distanza di uno ogni 260′. Questo il verdetto inesorabile della matematica sull’avventura a Firenze dell’attaccante argentino e sulla bontà dell’investimento fatto da Corvino e dalla Fiorentina.

Per rendere meglio l’idea, paragoniamo i rapporti costo cartellino/reti segnate – tralasciando, quindi, l’ingaggio – e minutaggio/reti segnate del Cholito a quelli degli altri numeri nove viola dal 2012 ad oggi, eccezion fatta per Matri, Gilardino e Falcinelli, ovvero i giocatori che nel periodo di riferimento sono transitati a Firenze solo in prestito, e Toni, tornato alla Fiorentina a costo zero nell’estate 2012.

Partendo da Mounir El Hamdaoui, in maglia viola nelle stagioni 2012/2013 e 2014/2015. Pagato 850.000 euro dalla Fiorentina, riuscì a segnare 4 reti in 684′: un gol ogni 171′, costato 212.000 euro cadauno. Prendiamo in considerazione anche Giuseppe Rossi, fisicamente non proprio una prima punta ma quasi sempre impiegato in campo come tale: pagato 10 milioni nel gennaio 2013, restò a Firenze per 3 anni esatti (con una parentesi al Levante), nei quali riuscì a collezionare 2.434′ in campo e 19 reti. Un gol ogni 128′, costato 526.000 euro cadauno.

Poi il caso più spinoso, Mario Gomez, viola nelle stagioni 2013/2014 e 2014/2015. Costato circa 18 milioni di euro, ha segnato 14 gol con la maglia della Fiorentina nei 3.231′ giocati: un gol ogni 231′, costato un milione e 285.000 euro cadauno, anche se nelle considerazioni su Gomez si fa fatica a prescindere dal lauto stipendio che percepiva a Firenze. Infine Nikola Kalinic, acquistato nell’estate 2015 per 5,5 milioni e rimasto in riva d’Arno per due stagioni. 6.174′ in campo e 33 reti all’attivo per lui: un gol ogni 187′, costato soli 167.000 euro cadauno. Senza contare l’incasso derivato dalla sua cessione.

DELLA VALLE, CORVINO E LA FIORENTINA: TRE ANNI NELLA MEDIOCRITÀ. E IL CAMPO RISPECCHIA GLI INVESTIMENTI

Violanews consiglia

Cecchi Gori: “Ho parlato con Antognoni, a questa Fiorentina manca… Batistuta”

Report tifosi italiani: Fiorentina tra le squadre più simpatiche, Juve e Inter amate e odiate

22 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Fazio - 3 settimane fa

    Purtroppo noto che il ns trainer continua ad avere una stampa sia web che di carta stampata assolutamente a favore…fioccano i 6 in pagella..nonostante prove assolutamente incolori..per non dire altro..addirittura stadio lo esorta a fare lo psicologo e l’esorcista per far tornare al gol i ns punteros..invece di chiedere spiegazioni proprio a lui in quanto ad assenza totale di schemi offensivi,gioco,compattezza tra i reparti,giocatori fuori ruolo,cattiveria agonistica,zero cambi se non negli ultimi minuti..ed abbandono totale del povero Simeone a se stesso che non sarà un fenomeno ma nemmeno lo scarso che viene dipinto..con il risultato di averlo mandato in confusione totale…nemmeno Aguero o Benzema.. sarebbero in grado di segnare un gol in questa Fiorentina…senza contare le dichiarazioni inaudite..non abbiamo vinto ma neanche perso..ma vogliamo scherzare??…siamo seri per favore..!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Zeno - 3 settimane fa

    Questo sito è popolato da gente strana, a mio parere, chiaramente. Sembra che le persone che lo frequentano pensino solo a denigrare questo e quell’altro mentre vedo e leggo che i tifosi del Bologna (che pure non hanno una proprietà non male) dicono di stringersi intorno alla squadra e di essere uniti. Qui vedo e leggo tutto il contrario. Gente che insulta tutti i tutto perché non la pensano come loro, gente che appena legge un post contrario ai suoi pensieri spara sentenze e “sole verità” e senza parlare di quelli che passano pi tmpo qui che in compagnia dei loro figli.
    Se qualcuno si azzarda a sostenere la tesi che bisogna aiutare questi ragazzi, l’allenatore si prendecome minimo del “servo dei della Valle”. E’ veramente triste vedere che esistono queste persone che non rispettano niente, nemmeno le loro stesse idee perché una volta scrivono una cosa e la volta dopo uno completamente opposto a seconda del rislutato della domenica.
    Che male può fare un tifoso che fa l’abbonamento per vedere la Fiorentina? Secondo questi soloni del calcio è un complice dei Della Valle, secondo me è un innomarato della Fiorentina.
    Abbiate più rispetto per chi ama i colori viola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alan1971 - 3 settimane fa

      Informati meglio, sapientone.
      Tu non vedi neanche di là del tuo naso, se dici che i tifosi delle altre squadre “dicono di stringersi intorno alla squadra e di essere uniti”.
      Va a vedere cosa si dice a Milano, a Torino, a Roma, a Napoli… tutte squadre che spendono, che hanno proprietà che investono, che vanno quasi sempre in Champions… solo quelli della Juve in questo periodo non dicono nulla, per ovvi motivi.
      Ma appena smetteranno di vincere, vedrai quanto ci metteranno a incolpare tizio o caio (prova a sentire quello che dicono di Conte o cosa dicevano di Bonucci l’anno scorso).

      Il fiorentino non è affatto diverso dagli altri, se non per il fatto che la campana delleballe che suona continuamente da mattina a sera ha rintronato tutta quella tifoseria che ormai parla solo di bilancio, di dove andrà Chiesa (non di chi si comprerà con quegli 80 milioni), che “son 5 gare che non si perde”, che se non ci sono i DV si torna Gubbio….

      Inizia a portare tu più rispetto per chi ama i colori viola, non questa roba qui con la maglia verde, con presidenti prescritti di Calciopoli per essersi accordati con Moggi, con 0 (ZERO) trofei in 16 anni e un n° 10 juventino in prestito.
      Il vero tifoso non sta zitto di fronte a questo andazzo: se invece a te piace questa gestione qui hai esattamente quello che meriti e sei il loro “cliente” perfetto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 3 settimane fa

        Zeno ha ragione lui. Sa tutto davvero. Ma a lavorare…….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Alan1971 - 3 settimane fa

          Evita di parlare di argomenti che non conosci, tipo il lavoro, oltre che di Fiorentina.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. fiorentinovero - 3 settimane fa

    Questo si che e’ giornalismo di basso profilo:immobile all’eta’ di Simeone 5 reti nel Genoa, Luca Toni giocava nel fiorenzuola e Inglese segnava 3 goal nel carpi!!!! svegliatevi giornalisti fiorentini, invece di accusare a vanvera

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. 29agosto1926 - 3 settimane fa

    Sentivamo il bisogno, finalmente, di una spinta morale verso il giocatore e la squadra. Ci ha pensato Crociani

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alan1971 - 3 settimane fa

      ….secondo la tua logica insensata con cui guardi il calcio e pure il resto del mondo, notoriamente infatti un giornalista – che ai tuoi occhi evidentemente è un misto tra un prete, un padre spirituale e uno psicologo, nonchè tifoso delleballe – ha il dovere di “dare una spinta morale verso il giocatore e la squadra”….
      Buono a sapersi….150 anni di professione giornalistica buttati nel cesso da un post del primo mammifero che batte a caso sulla tastiera.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Zeno - 3 settimane fa

        sai tutto te, sempre. sei il padrone della verità. Vuoi dare lezioni di tutto a tutti,. Ma cerca di impiegare meglio il tuo tempo, sapientone!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Alan1971 - 3 settimane fa

          ……io ho parlato di cosa fa un giornalista (che non è per forza un tifoso, che ti dice quello che vuoi sentirti dire), rispondendo al mammifero di prima che attaccava l’estensore dell’articolo, tu invece parli “di me”.

          La cogli la sottile differenza? vuoi che mi metta a parlare di te?…
          Credimi, non ne saresti affatto contento.
          Ragion per cui, se vuoi parlare col sottoscritto, parla di Fiorentina o di altro, argomentando, non del sottoscritto.
          Se non ti piace quello che scrivo vai da un’altra parte, altrimenti quella è la porta ed è sempre dove l’hai lasciata.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. 29agosto1926 - 3 settimane fa

            Che lezioni di cultura

            Mi piace Non mi piace
          2. Alan1971 - 3 settimane fa

            @29agosto1926:
            a interloquire con uno come te temo un analfabetismo di ritorno, per cui evito di perdere tempo.

            Mi piace Non mi piace
          3. 29agosto1926 - 3 settimane fa

            Bravo evitiamo i.unica cosa intelligente che hai detto. Per tua sicurezza…… Non si può avere di ritorno qualcosa che si ha già in abbondanza.
            Notte

            Mi piace Non mi piace
  5. manuel - 3 settimane fa

    È sempre solo in mezzo a minimo 2 marcantoni di difensori e in più torna indietro a prendere palla e aiutare centrocampo e difesa. Le due ali sono sempre larghissime, manca un trequartista ed anche un centrocampista che passi alle punte. In più si tende a saltare il centrocampo (vero punto debole) con tanti lancioni alti che richiederebbero una punta con un’altra struttura fisica. Se gli capita una palla e la sbaglia (cosa che succede a tutte le punte, anche a Icardi) difficilmente poi gliene arriva un’altra. Per me è diventato un capro espiatorio….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Cinghialino - 3 settimane fa

    Tutto quello che volete, ma questa squadra fa poco gioco e ha un centrocampo senza fantasia. I cross sono pochi. Non è certo un mestiere facile fare il centravanti in questa Fiorentina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Alan1971 - 3 settimane fa

    Repetita iuvant….: se si chiamasse Sitagna, Simoletti o Sisagna sarebbe in panchina in serie B, visto che i vari Petagna, Pavoletti e Lasagna non solo segnano più di lui, ma hanno pure discreta concorrenza in squadra…. questo figlio di padre famoso invece ha perfino avuto il vuoto dietro di sè.
    Titolare inamovibile da 2 stagioni, venduto Babacar che poteva oscurarlo, preso nessuno (Vlahovic è solo il naturale sostituto della Primavera, non il suo vice; infatti non entra mai quando lui esce).

    Scarso all’inverosimile, recordman della corsa a vuoto, sempre fuori posizione sul movimento degli esterni… è un terzino che solo il primo intelligente che passa per Vernole, venditore di fumo dai tempo del Casarano, poteva spacciare per centravanti – complice anche il bombardamento dei vari Rialti, Valcareggi, Calamai, Monti e altri parlatori a vuoto di professione.
    D’altronde una piazza anestetizzata e rintronata dalla stessa campana delleballe si beve tutto e il contrario di tutto, nonostante l’evidenza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. strato57 - 3 settimane fa

    I numeri sono questi e non c’è dubbio ma….
    Ma siamo sicuri che il flop sia tutto suo oppure determinato sopratutto da una squadra costruita male, con giocatori fuori ruolo perchè alcuni ruoli sono palesemente deficitari, un allenatore piatto che non ci mette niente del suo e infine un modulo che non lo aiuta trovandosi da solo quasi sempre preda delle difese avversarie? E’ chiaro poi che i goal sbagliati sono frutto anche della poca lucidità e tranquillità…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ammazzalavecchiacolgas - 3 settimane fa

      Esatto. Ricordi Forrest Giamp Pazzini nel 433 di Prandelli? Corri corri e segna mai, corri corri e segna mai… Poi cambia modulo con Del Neri e ne fa una ventina nel Doria.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Aoi_Haru - 3 settimane fa

        Lascia stare, il Pazzo è sempre sembrato forte in area. Bisognava solo crederci di più.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Ammazzalavecchiacolgas - 3 settimane fa

          A me sembra molto forte anche Simeone, comunque il parallelo riguarda la propensione che entrambi mostrano per la corsa forsennata. Tu puoi crederci quanto vuoi, ma se il giocatore è fuori contesto non potrà fare altro che involvere. Credi sia un caso che Pazzini sia esploso a Genova subito dopo aver lasciato Firenze e il suo 433 spurio che non gli forniva manco un cross? Ha ripreso subito a segnare, guarda caso in un 442 all’inglese con cross in area a carrettate. Non c’entrano la fiducia, la pazienza o gli allineamenti planetari, è calcio.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. strato57 - 3 settimane fa

        Quindi per te questa squadra senza regista, senza un terzino bravo di ruolo, senza un’altra punta e con un allenatore tra i più mediocri in circolazione, è forte? Hai mai preso in considerazione di dedicarti alla pratica del surf?….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Ammazzalavecchiacolgas - 3 settimane fa

          Scusa, io sono un tipo abbastanza fantasioso ma passare da “Simeone mi ricorda Pazzini” a “La squadra è forte e ben allenata” va oltre le mie capacità. Mentre mi leggo il Ghesizzi potresti illustrarmi i passaggi logici che portano alle conclusioni che mi attribuisci? Giuro che credevo di averti dato ragione. Certo, ci ho aggiunto una mia personale lettura, ma non mi pareva affatto eversiva.

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy